MENU

Viabilità in Granda e nodi mai risolti della statale 28: i temi dell’intervento del senatore Giorgio Maria Bergesio, Lega, in Commissione Trasporti.

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Viabilità in Granda e nodi mai risolti della statale 28: i temi dell’intervento del senatore Giorgio Maria Bergesio, Lega, in Commissione Trasporti.

ALTA VAL TANARO - (m.b.) - “Per far ripartire la Granda serve garantire un’adeguata rete di collegamenti. Necessario intervenire subito per risolvere i “nodi” della statale 28 della valle Tanaro, ormai, dopo la chiusura del Tenda e i tanti cantieri sulle autostrade, via di collegamento privilegiata, anche per il traffico pesante, verso la costa ligure e la Francia”.
Lo ha detto al ministro delle Infrastrutture Enrico Giovannini il senatore Giorgio Maria Bergesio, Lega, nel corso del suo intervento in Commissione Trasporti
“In tema di viabilità, la Provincia di Cuneo merita molto di più: occorre garantire un’adeguata rete di collegamenti, fondamentali per l’economia e le famiglie del nostro territorio - ha spiegato Bergesio -. La statale 28 della valle Tanaro da decenni, almeno dalla prima alluvione del ’94, attende interventi per mettere finalmente in sicurezza il tracciato. In particolare, nel tratto tra Ceva e la valle Tanaro, il “bypass” della salita di Mombrignone, dove in inverno i mezzi pesanti, slittando, quasi quotidianamente bloccano la viabilità, le curve in zona cave di Bagnasco e quelle ad Ormea, in frazione Eca Nasagò. Opere che le Amministrazioni locali invocano inutilmente da anni, così come l’attraversamento dei paesi, dove il traffico, sempre più intenso, è un serio pericolo per la popolazione".
Due le problematiche segnalate da Bergesio al ministro Giovannini.
La prima: “In seguito a quanto accaduto negli ultimi mesi, tutta la viabilità è andata a riversarsi sulla statale 28 dove tra l’altro ad ogni fine settimana si formano code di chilometri, che si aggiungono ai gravi disagi che penalizzano gli abitanti e le attività della valle. E’ un dramma, anche per motivi di sicurezza: gli Amministratori sono in grave difficoltà. I permessi dei tre cantieri che dovevano implementare la percorribilità di questa strada sono scaduti. Anas sta ripartendo con l’iter per la concessione, ma con grande lentezza. Occorre invece intervenire in modo adeguato”.
La seconda segnalazione al Ministro: “E’ già stato inserito nelle progettazioni, ma deve essere finanziato, il traforo Armo-Cantarana, che collega la statale 28 tra le province di Cuneo e Imperia. Un tunnel di 9 chilometri che snellirebbe molto il traffico”. 
“Sono problematiche importantissime per il territorio. La provincia di Cuneo ha un fatturato annuo di produzione di 19 miliardi di euro, oltre 75.000 imprese iscritte alla Camera di Commercio ed un export di quasi 9 miliardi. La viabilità è fondamentale per i collegamenti. Il problema sta crescendo: ci sono anche idee di azioni di protesta anche eclatanti sia per la valle del Tenda sia per la valle Tanaro. Chiedo al Ministro di porre attenzione a questa realtà”, ha concluso il senatore Bergesio.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl