MENU

GARESSIO

Garessio e Trappa piangono Paolo Resio

72 anni, anima della frazione e portiere storico della Sportiva, per tutti era "Valanga"

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Paolo Resio

Garessio e Trappa piangono Paolo Resio, 72 anni, stroncato da una lunga malattia. Impiegato bancario e poi direttore della filiale garessina del Banco Azzoaglio, appassionato di sport e di teatro, aveva giocato a lungo da portiere nell’AS Garessio negli Anni Settanta guadagnandosi il soprannome di “Valanga” per le uscite ardite e aveva recitato con la Filodrammatica Excelsior. Resio ha sempre animato la vita garessina (è stato anche consigliere di minoranza dal 2004 al 2009) e della sua frazione, Trappa, di cui è stato presidente del Circolo e poi anche dell’AC Trappa, piccola società amatoriale di calcio. Ha partecipato a tutte le edizioni del Palio delle Borgate, animando e supportando le Frazioni, con un post su Facebook sono stati ricordati i suoi ruoli: giocatore di canottaggio, bocce (gioco inserito grazie alla sua insistenza), calcio, curling e attore nella serata esibizione, anche per seguire i figli Simone e Elisa ed i nipoti. In più nell’inverno 2014 era stato l’ultimo tedoforo nella sfilata cittadina. Alla moglie Paola, ai figli Elisa e Simone (con i coniugi Gianluca e Giulia), ai nipoti Leonardo, Emma, Nicolò e Mattia, le condoglianze del nostro giornale; i funerali si terranno lunedì 10 gennaio nella Chiesa di San Bartolomeo alle ore 15 a Trappa; rosario domenica alle 19. 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl