MENU

SPORT

Garessio in lutto: è mancato Nello Garzo, storico barbiere del paese

Anima della "AS Garessio" e grande appassionato di calcio

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Nello Garzo con i suoi giovani

Nello Garzo, in alto a destra, sorride con i suoi ragazzi negli Anni Settanta - foto Calzia

Garessio piange Emanuele “Nello” Garzo, storico barbiere, e quindi amico di tutti e sempre cordiale, e con una spiccata passione per il calcio. A 88 anni lascia la moglie Mariuccia, il figlio Roberto con Wilma, i nipoti Christian e Giorgia con le rispettive famiglie. Arrivato da Arma di Taggia nel dopoguerra, iniziò a lavorare in paese come garzone nella bottega del barbiere Boch sul Crocevia, poi quando vennero ultimati i condomini di Via Garibaldi vi aprì il suo negozio, affiancato da quello di pettinatrice della moglie Mariuccia.

Molto legato alla Sportiva ne fu dirigente per anni, vice-presidente con Vittorio Gaddi dal 1977, ne tenne le fila quando si aprì una crisi all’inizio degli Anni Ottanta (ad aiutarlo in quel periodo un'altra figura storica Gianfranco Saccone, segretario, scomparso la scorsa settimana in Liguria): con lui il ritorno nei campionati piemontesi ripartendo dalla Terza Categoria e puntando sul settore giovanile (la temibile “Folgore” nel CSI) da lui seguito insieme a Luciano Bosco. Un amore per il calcio proseguito anche da tifoso negli ultimi anni, in cui ancora assisteva alle partite del Garessio, passeggiando nervosamente lungo la recinzione. Rosario domenica sera alle ore 19 nella chiesa di Santa Caterina d’Alessandria al Ponte, dove lunedì alle 15 si terranno le esequie.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl