MENU

L'onorevole Gribaudo sulle terre alluvionate: "Risorse straordinarie in tempi rapidi per aiutarle a rialzarsi"

E potenziare i treni sulla Cuneo-Nizza e in val Tanaro come hanno fatto i francesi in val Roya

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
L'onorevole Gribaudo sulle terre alluvionate: "Risorse straordinarie in tempi rapidi per aiutarle a rialzarsi"

Aiutare le terre colpite dall'alluvione e ripensare ai collegamenti ferroviari per non isolarle. E' questa la sintesi dell'analisi fatta dall'onorevole Chiara Gribaudo all'indomani del suo sopralluogo in Val Tanaro e in Valle Gesso. "La quantità di danni è impressionante - scrive sul suo profilo - . Ci sono interi territori da ricostruire, da ripensare e ridisegnare. Servono risorse non solo per le infrastrutture ma anche per le realtà economiche senza le quali rischiano di scomparire lavoro e comunità. Ho potuto visitare e constatare i danni di due grandi aziende, Huvepharma a Garessio e la Fassa spa a Bagnasco, senza considerare il danno per tutte le aziende che hanno bisogno delle infrastrutture per lavorare. I livelli occupazionali vanno tenuti sotto controllo, non possiamo rischiare di perdere posti di lavoro. Anche gli operatori del turismo devono essere tutelati, i servizi e le attività commerciali rischiano di perdere tutto. A Ceva ho trovato i ragazzi del centro di formazione professionale a spalare fango per liberare i loro spazi. Dobbiamo garantire a loro e a tutti i nostri giovani di poter tornare a studiare.Rimango convinta che potenziare i treni in questo momento sia fondamentale, sia sulla Cuneo-Nizza che in val Tanaro. Spero che la Regione aumenti presto le corse come hanno fatto i francesi in val Roya. In questi giorni sarò a Roma e incontrerò membri del governo per affrontare questa situazione gravissima. Abbiamo bisogno di rapidità e risorse straordinarie".

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl