MENU

Confindustria e Ance: superbonus 110%, la guida completa per accedere allo strumento per l’edilizia

Presentato in diretta streaming il dossier nato in collaborazione con altre associazioni di categoria, ordini professionali e rappresentanti del mondo del credito

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Confindustria e Ance: superbonus 110%, la guida completa per accedere allo strumento per l’edilizia

Nella foto, Gazzano (Ance), Gola e Cirio (Confindustria)

Presentato il dossier “Bonus Pass”, frutto del tavolo “politico” e di lavoro per lo strumento assai concreto, e al contempo agevole, che propone la standardizzazione delle procedure per la fruizione, da parte dei committenti dei lavori e degli operatori economici, dell’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio. Vista la rilevanza dell’argomento, i documenti sono a disposizione di chiunque acceda al sito www.uicuneo.it, nell’apposita sezione dedicata al Superbonus 110%. La presentazione sul sito de La Stampa Cuneo in streaming venerdì mattina.  E' stato realizzato con le organizzazioni provinciali di categoria Confcommercio, Confartigianato e Cna, gli Ordini professionali coinvolti, l’Atc del Piemonte Sud, i rappresentanti del mondo del credito e le sezioni merceologiche confindustriali interessate alle forniture di manufatti e servizi nei cantieri (credito e finanza, energia, legno e terziario-servizi).

MOLTE ASPETTATIVE

Sono molte le aspettative, da parte di imprese e privati, per la misura che eleva al 110% l’aliquota di detrazione delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021, per specifici interventi in àmbito di efficienza energetica, di interventi antisismici, di installazione di impianti fotovoltaici o delle infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici negli edifici. Il problema è costituito dalla complessità e dall’ampiezza delle procedure e per questo si è deciso di realizzare un dossier che standardizzi il processo autorizzativo e la successiva esecuzione dei progetti, fino al regolare accesso all’agevolazione fiscale. Sono ben 25 i documenti necessari elencati uno per uno, per diversi dei quali sono a disposizione i fac-simile da compilare.

È stato anche realizzato un video che chiarisce quali sono tutti i passi da affrontare per poter eseguire i lavori e usufruire dell’agevolazione.

Nel corso della diretta streaming, introdotta da Massimo Mathis, responsabile della redazione provinciale del quotidiano, e condotta dal direttore di Confindustria Cuneo, Giuliana Cirio, sono intervenuti i presidenti dell’associazione datoriale, Mauro Gola, e di Ance Cuneo, Gabriele Gazzano. Tutti hanno sottolineato la potenziale grande importanza del Superbonus 110% per il rilancio del comparto edile e di tutte le attività imprenditoriali a esso afferenti, nonché l’auspicio che la scadenza della misura sia posticipata rispetto al 31 dicembre 2021 oggi previsto.

Hanno preso la parola p anche Flavio Manavella, vicepresidente della Provincia di Cuneo, Paolo Adriano, sindaco di Mondovì, Luca Barberis, presidente della Cassa edile, e Marco Buttieri, vicepresidente dell’Atc del Piemonte Sud, il quale ha annunciato l’avvio dei bandi per lavori ricompresi nel Superbonus 110% su 230 edifici e per un valore complessivo di 130 milioni di euro, nelle province di Cuneo, Asti e Alessandria.

A illustrare il dossier è stato l’architetto Davide Ponso, responsabile di Ance Cuneo, il quale ha sottolineato come gran parte delle aziende associate consideri l’agevolazione decisa dal Governo un’occasione da non sprecare e come la standardizzazione delle procedure sia un atto necessario per contribuire a superare la criticità maggiore, vale a dire la pur necessaria burocrazia. Ponso ha ribadito che l’iniziativa guarda agli addetti ai lavori, comprese le amministrazioni pubbliche, ma anche ai privati, ai quali viene offerto un quadro d’insieme utile a comprendere se possano avviare le procedure per gli interventi sugli immobili di proprio interesse.

Per contribuire a “Costruire un’opportunità”, Confindustria  Cuneo e Ance Cuneo hanno anche istituito un apposito sportello informativo che risponde all’indirizzo e-mail edilizia@uicuneo.it e al numero di telefono 0171-455570.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl