MENU

POLITICA

Presidenza della Provincia: sarà corsa a due tra Robaldo e Dalmazzo

I due candidati al lavoro per raccogliere le firme necessarie

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Presidenza della Provincia: sarà corsa a due tra Robaldo e Dalmazzo

Giorni frenetici per i due candidati alla presidenza della Provincia di Cuneo. Perchè questa diventi ufficiale occorre raccogliere 422 firme tra gli amministratori della Granda entro il prossimo lunedì: il tempo stringe. Le elezioni del 25 settembre, lo ricordiamo, interesseranno soltanto sindaci e consiglieri comunali dei 247 Comuni della Granda e non i cittadini. Il loro voto non è uguale: i Comuni sono inseriti in cinque fasce diverse a seconda della popolazione, e ad ogni fascia corrisponde un coefficiente (maggiore quanto maggiore è il dato demografico). 

Lunedì è stato presentato il candidato scelto dalla coalizione di centrodestra: è Roberto Dalmazzo, geometra, sindaco del Comune di Lagnasco, che fa parte dell’associazione Octavia, che riunisce una ventina di piccoli Comuni dell’area Saluzzese e Saviglianese. Sarà lui, con la benedizione del presidente regionale Alberto Cirio, a sfidare Luca Robaldo, che aveva annunciato la sua candidatura venerdì. 

Dopo la presentazione di Dalmazzo, il Movimento 5 Stelle ha annunciato che non sosterrà alcun candidato, mentre all'interno dell'associazione Octavia si è consumata una frattura. Pur essendo elezioni di secondo livello, insomma, queste elezioni per scegliere la nuova guida della Provincia stanno scaldando i salotti della politica locale, anche a causa della loro contemporaneità con le elezioni politiche. 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl