MENU

PROVINCIA

Presidente della Provincia: depositata la candidatura di Luca Robaldo

A sostenerla 800 firme – Il sindaco di Busca, Marco Gallo: «Record di fiducia trasversale»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Presidente della Provincia: depositata la candidatura di Luca Robaldo

Il sindaco di Busca Marco Gallo oggi pomeriggio con il faldone della candidatura e Luca Robaldo

È stata depositata domenica sera, presso l’Ufficio Elettorale provinciale, la candidatura di Luca Robaldo a presidente della Provincia di Cuneo. A sostenerla 800 firme, più del doppio dunque di quelle necessarie (422).

«Elva, Macra, Bergolo e Ostana insieme a tanti altri, cioè i più piccoli Comuni del cuneese, hanno sottoscritto la candidatura del “Patto Civico per la Granda” – commenta il sindaco di Busca Marco Gallo, che per primo aveva invocato la discesa in campo del sindaco monregalese -: si tratta, a mio avviso, della chiara testimonianza che la sensibilità generale è lontana da chi vuole dividere il nostro territorio in “grandi” e “piccoli” per mascherare una decisione eminentemente politica».

«Sono particolarmente grato agli 800 amministratori della Granda che hanno sottoscritto la candidatura. In questa grande partecipazione io leggo la condivisione dell’appello che ho lanciato lo scorso 23 agosto: nessuna divisione, nessun recinto, nessuna battaglia ma solo tanta buona volontà di lavorare insieme, di unire un territorio che ha bisogno di collaborazione oltre ogni bandiera di partito. Peraltro, aver raggiunto 800 firme porta la candidatura di Robaldo ad essere la più condivisa dal 2014, cioè da quando sono gli Amministratori ad eleggere il presidente della Provincia: nel “faldone” della candidatura ci sono firme di amministratori di piccoli Comuni, di Comuni di fascia demografica media e dei Comuni più grandi e tutto questo non solo ci rassicura sul metodo civico attraverso il quale abbiamo costruito questo percorso ma ci dà enorme fiducia per il risultato finale, oltre a spronarci a lavorare ancora più intensamente perché la nostra Provincia possa avere un presidente capace, d’esperienza e sempre disponibile. Non ci sono solo i numeri dalla nostra parte bensì la trasversalità del sostegno, diffuso fra montagna, collina e pianura» prosegue Gallo.

«Vogliamo rilanciare, innovandolo, il “metodo Cuneo”, certi che moderazione e pragmatismo siano la spina dorsale di questa nostra terra. Per questo motivo ho chiesto a Luca Robaldo di lavorare ad una Provincia che parli con maggiore continuità con le associazioni di Categoria, gli enti del Terzo Settore, le Fondazioni bancarie, il mondo dello sport, quello della cultura e gli imprenditori» conclude il primo cittadino buschese.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl