MENU

Ceva: la “Settimana del fungo” entra nel vivo 

Tanti eventi sostituiscono l'esposizione della tradizione

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Ceva: la “Settimana del fungo” entra nel vivo 

CEVA – Sarà un’edizione speciale della Mostra nazionale del Fungo, che quest’anno tocca quota 59, quella che arricchirà il fine settimana cebano. In prima linea, come sempre, il Gruppo micologico “Rebaudengo-Peyronel”, punto di riferimento per tutti gli appassionati, con Comune di Ceva e associazione Amici della Tanaria.

La “Settimana del Fungo”, il titolo è “Aspettando la 60° Mostra del Fungo 2021”, è iniziata giovedì 24 settembre, alle 20,30, in piazza Vittorio Emanuele II con la proiezione del film-documentario “One life”, sulla vita animale, con la collaborazione degli Amici della Tanaria.

Venerdì 25 alle 21 in piazza Vittorio Emanuele II, il concerto “Better days”, con insegnanti e allievi dell’Istituto musicale Marenco con le band The emotions, The broken strings e Marenco Music Factory.

Sabato 26 dalle 9 sotto il portico del Comune torna l’atteso stand del Gruppo micologico cebano con materiale didattico e scientifico, il piatto celebrativo 2020 firmato Maurizio Galliano che raffigura l’Albatrellus Pes-Caprae, e chiacchierate illustrative con i micologi. Sempre sabato 26 non mancherà in piazza Vittorio Emanuele il “Mercato 25 miglia” con i produttori locali, a cura degli Amici della Tanaria. Ancora sulla piazza del municipio alle 16,30, a cura del Gruppo micologico, Nicolò Oppicelli presenterà il libro “Funghi in Italia”. E alle 20,45 spettacolo teatrale in dialetto piemontese “Cula bunanima”, con “La nuova filodrammatica Carruccese”.

Domenica 27 in piazza Vittorio Emanuele e piazza Gandolfi “L’anfiteatro del re fungo”, area di vendita funghi, tartufi e prodotti tipici promossa dal Comune.

Dalle 9, sotto il porticato del municipio sarà ancora presente lo stand del Gruppo micologico e alle 10,30 sempre in piazza Vittorio conversazione “Funghi in cucina e De.co”, con Aldo Viora e Paolo Pavarino, modera Paola Scola (a cura del Gruppo micologico cebano).

Alle 11,30 seguirà la consegna del premio “Sentinella glocal del territorio 2020”, a cura del Gruppo micologico. Alle 15 su piazza Vittorio verranno inoltre assegnati i premi del concorso letterario “Marchesato di Ceva”, del Comitato culturale La Superba.

“Nonostante le difficoltà – spiega il presidente del Gruppo micologico cebano, Giorgio Raviolo – abbiamo voluto mantenere il tradizionale appuntamento con la Mostra del fungo. Le normative legate all’emergenza sanitaria non ci consentono di effettuare l’esposizione micologica, ma sabato e domenica, a fianco delle iniziative promosse da Comune e Amici della Tanaria, saremo presenti sotto il porticato del Comune con il nostro stand. Importanti anche gli appuntamenti di sabato, la presentazione del libro di Oppicelli, e domenica, la chiacchierata tra Viora e Pavarino e il premio Sentinella Glocal assegnato al giornalista de “La Stampa” Carlo Grande. A conferma che nonostante le difficoltà, il Gruppo micologico c’è, e ci auguriamo che il consueto impegno e disponibilità dei soci, che ringraziamo, venga apprezzato, così come gli sforzi fatti dal gruppo per non interrompere nemmeno quest’anno la tradizione della Mostra del Fungo”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl