MENU

Treno Ceva - Ormea per gli studenti, l'assessore regionale: «Sono realistico, per ora non c'è la copertura finanziaria»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Treno Ceva - Ormea per gli studenti, l'assessore regionale: «Sono realistico, per ora non c'è la copertura finanziaria»

CEVA - I sindaci della Valle Tanaro, nei giorni scorsi, preoccupati per il sovraffollamento dei bus per gli studenti-pendolari, avevano chiesto la riattivazione della linea ferroviaria Ceva-Ormea solo per le corse in orari scolastici. Arriva ora la risposta dell’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Marco Gabusi: «Sul tema della riattivazione delle ferrovie sospese nel 2012, come la Ceva-Ormea, bisogna essere molto realistici e dire la verità, ovvero che al momento non c’è la copertura economica per ripristinare i servizi. So che questa posizione è impopolare, ma è sincera. Sottolineo che ‘al momento’ non è possibile riattivare la Ceva-Ormea; non è escluso che se lo scenario muterà sarò il più felice di tutti di poter rimettere i treni sulla tratta. Ci sono aree del Piemonte che non hanno nessun servizio di trasporto pubblico in nessun giorno dell’anno; a questi territori vogliamo dare almeno un servizio di minimo, sempre tenendo conto delle risorse a disposizione, che sono ancora molto limitate.
Nel 2012, quando la ferrovia Ceva-Ormea era stata sospesa, sui 9 treni giornalieri viaggiavano mediamente 34 passeggeri per treno: una frequentazione modesta, che può essere ben servita anche con gli autobus. Il servizio bus è sufficientemente flessibile da poter essere implementato ogni qualvolta vi sia la necessità, proprio come è accaduto in questi giorni dietro richiesta del Comune di Garessio che ci ha segnalato episodi di sovraffollamento su un autobus che serve gli studenti e per i quali abbiamo predisposto un mezzo più grande».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl