MENU

Garessio e Ormea hanno sperimentato le vaccinazioni di gruppo per gli over 80 nella bocciofila e alla Società Operaia

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Garessio e Ormea hanno sperimentato le vaccinazioni di gruppo per gli over 80 nella bocciofila e alla Società Operaia

GARESSIO – ORMEA - Si sono svolte sabato le prime vaccinazioni di gruppo per gli over 80 residenti in due centri dell’Alta Valle Tanaro. A Garessio, nella bocciofila, sono state vaccinate 96 persone, segnalate dai 4 medici di base. “Si procederà quanto prima con l'estensione della campagna– dice il sindaco di Garessio Ferruccio Fazio. Questa è la giusta direzione per le politiche vaccinali: bisogna avvicinare la sanità alla popolazione. Anche i piccoli paesi hanno a disposizione spazi adeguati, occorre sfruttarli. Ringraziamo per l'ottima organizzazione il direttore dell'Asl Cn1 Sud-Est, Enrico Ferreri, e Ornella Righello, la Protezione Civile e la squadra Aib di Garessio coordinati dall'assessore Roberto Sandini”.

Anche a Ormea, nella Società Operaia, nel pomeriggio sono stati vaccinati 96 ultraottantenni. “In paese dobbiamo ancora vaccinare una cinquantina di over 80: ci auguriamo che possa ancora venire l’Asl ad occuparsene, senza che debbano recarsi a Ceva e Mondovì– il commento del sindaco di Ormea Giorgio Ferraris -. Anche perché tanti sono residenti nelle frazioni e andare a Ceva significa percorrere una cinquantina di chilometri. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito ad organizzare la giornata, Croce Bianca, Vigili del fuoco, Pro loco coordinati dal consigliere comunale Enzo Mao.”. “Oggi è andato tutto bene, ho appena ricevuto un paio di telefonate da parte di due anziane contentissime di aver potuto usufruire di questa opportunità”, conclude Ferraris.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl