MENU

CEVA-VAL TANARO

Val Tanaro: delegazione della Lega in visita per un confronto sui problemi del territorio

Danni alluvionali, viabilità e messa in sicurezza i temi sul tavolo con gli amministratori

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Val Tanaro: delegazione della Lega in visita per un confronto sui problemi del territorio

Messa in sicurezza del territorio, danni causati dall’alluvione, viabilità e statale 28: sono i temi che oggi, venerdì 21 maggio, la delegazione di esponenti della Lega in visita alla valle Tanaro ha affrontato con i sindaci dei centri della vallata. Il senatore Giorgio Maria Bergesio, con il deputato Flavio Gastaldi, i consiglieri regionali Matteo Gagliasso e Paolo Demarchi e il segretario della Lega di Ceva e valle Tanaro Giorgio Bove, hanno fatto tappa a Nucetto, Priola, Garessio e Ormea, dove hanno incontrato sindaci ed amministratori. A Garessio il gruppo è stato accolto dal sindaco Ferruccio Fazio e dal capogruppo di opposizione Isaac Carrara ed ha fatto visita allo stabilimento chimico Huvepharma, dove l’amministratore delegato Nicola De Risi ha illustrato le problematiche causate dall’alluvione.

Tra gli argomenti affrontati, anche la situazione statale 28 del colle di Nava.

«Il problema principale attualmente sono i tratti che attraversano i paesi», ha detto il sindaco di Garessio Ferruccio Fazio.

«I tre interventi storici, Mombrignone, Bagnasco ed Eca Nasagó, sono progettati e inseriti nel piano triennale Anas ma non vengono finanziati», ha precisato a Ormea il sindaco Giorgio Ferraris.

«La 28 è ormai via di collegamento privilegiata tra Piemonte e Liguria, occorre convocare un tavolo di lavoro tra le due Regioni e il Ministero», ha spiegato Bove.

Giorgio Bergesio (senatore della Lega)«Stiamo lavorando con il Ministero e con Anas per mandare avanti il nuovo iter autorizzativo del progetto dei tre interventi storici, Rocchini, cave di Bagnasco, Eca Nasagó, che esiste dal 2008 ma di cui erano scadute le autorizzazioni. Una volta ottenuto il via libera, le opere potranno tornare al Consiglio superiore dei lavori pubblici ed essere finalmente finanziate».

Tempistiche: «Sicuramente non prima della fine del 2022».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl