Cerca
Mondovì
2017-06-13
condividi
AGGIORNAMENTO
Mondovì, ecco come sarà composto il nuovo Consiglio comunale
Gli scenari possibili in caso di vittoria di Adriano o Garello

MONDOVÌ – Al termine del primo turno, si delinea la composizione del prossimo consiglio comunale. La ripartizione dei seggi è determinata dal metodo D’Hondt, sulla base dei voti ottenuti dalle varie liste e sulle preferenze dei singoli candidati consiglieri.

Ecco i due scenari, in caso di vittoria di Adriano al ballottaggio e in caso di vittoria della Garello.

Se il 25 giugno sarà il primo ad indossare la fascia tricolore, la coalizione “Patto Civico” si accaparrerà dieci posti, così suddivisi. Due andranno a Mondonuova (i candidati più votati sono Elio Tomatis e Roberto Ganzinelli), due alla Lista Adriano (con Maurizio Ippoliti e Tancredi Bruno di Clarafond), due a Mondovì Oltre (Giuseppe Aimo e Gianni Mansuino, che ha riportato tre preferenze in più rispetto a Rocco Pulitanò), uno a Mondovì in Movimento (Maria Cristina Gasco), uno a Ideali in Comune (Angela Boetti), uno a Mondovì Unita (Giulio Marini) e uno a Civicittà (Mario Bovetti). In minoranza, quattro seggi spetterebbero alla coalizione “Insieme per Mondovì”: sui banchi del Consiglio entrerebbero la candidata sindaco sconfitta, Donatella Garello, e un candidato a testa per Lega Nord (Guido Tealdi), Lista Garello (Laura Barello) e MOndovì Attiva (Luciano D'Agostino). Gli altri due posti sarebbero tutti appannaggio della coalizione “Mondovì a Colori”, con Stefano Tarolli, Paolo Magnino (il più votato del Partito Democratico) . La lista MoVimento 5 Stelle resta esclusa: Giuliano Bessone potrebbe diventare consigliere solo in caso di un qualunque apparentamento di Tarolli, ipotesi già più volte esclusa dallo stesso). Fuori anche Daniela Oggerino, con la lista “Mondovì Casa Comune” che si è fermata a 293 preferenze.

Questa composizione del Consiglio apre il “toto-assessori”. Almeno due dovranno essere donna: possibile, dunque, l’ingresso in Giunta di Maria Cristina Gasco per Mo.Mo. o Angela Boetti per Ideali in Comune. Qualche chance anche per Vilma Revelli, terza più votata di Mondonuova. Probabile anche un assessorato a Mondovì Oltre, con Beppe Aimo o Gianni Mansuino che potrebbero essere “esterni”, liberando il posto in Consiglio per Rocco Pulitanò (che diversamente decadrebbe anche da consigliere provinciale).  

Nel caso, invece, di rimonta e vittoria al secondo turno da parte di Donatella Garello, le sue cinque liste entrerebbe in Consiglio così suddivise. Ci sarebbero Guido Tealdi, Mauro Gasco e Diego Boetti (Lega Nord), Laura Barello, Paolo Borello e Paolo Danna (Lista Garello), Luciano D’Agostino e Bruno Baduero (Mondovì Attiva), Giampiero Caramello (Forza Italia) e Loredana Marabotto (Fiducia in Comune). In minoranza, cambierebbe lo scenario, con quattro consiglieri per Adriano (oltre a lui, Tomatis, Ippoliti e Giuseppe Aimo) e per “Mondovì a Colori” Tarolli e Magnino.

Provando a “giocare” sull’eventuale Giunta, sarebbero in pole position Loredana Marabotto e Laura Barello per le quote rosa.  

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
consiglio comunale mondovi composizione
ULTIME NEWS
Mondovì
Sulla chiusura del cinema per inagibilità, interviene il gestore che parla di “accanimento”
Mondovì
Cessa la convenzione con Niella Tanaro: primo passo verso la sostituzione di Armone Caruso?
Ceva
Invitati dal tenente colonnello Anania, responsabile cebano
SOCIAL
IL FONDO
Una notizia buona, nella sua drammaticità, c’è e riguarda la memoria. Il 19 luglio 2017 non sarà ricordato perchè...