Cerca
Pesio Bisalta
2017-06-16
condividi
Si tratta di un diciannovenne del Ghana ospite della cooperativa Alpi del Mare
Tragedia a Chiusa di Pesio:

immigrato si getta nel torrente ed annega

CHIUSA DI PESIO – Si era tuffato per rinfrescarsi. Non è più tornato a galla ed è morto annegando nel fiume Pesio. È accaduto oggi pomeriggio (venerdì) a Chiusa Pesio. Il corpo è stato recuperato da una squadra di sommozzatori dei vigili del fuoco intorno alle 15,30. Si tratta di un diciannovenne del Ghana richiedente asilo, ospite della “Casa del Sacro Cuore” di Villanova, in via Paschero. Era insieme a due amici. A qualcuno hanno detto di saper nuotare e si sono buttati. La zona è in via Condominio Girasole, on lontano dal bivio che porta a Lurisia o il vivaio Gambardello. L'acqua, in quel punto, è profonda fino a 3 metri e l'acqua è molto torbida. Il giovane potrebbe essere rimasto impigliato. «Si fanno diverse ipotesi – dice Sergio Bussi, sindaco di Chiusa -. Potrebbe essersi sentito male oppure non sapeva nuotare bene. E’ emerso una prima volta, poi è scomparso. Lo conoscevo di vista: la scorsa settimana l’ho visto mentre aiutava ad imbiancare un muro. Provo molta pena: scampato alle onde del mare nella traversata del Mediterraneo e morto in un torrente montano, Quasi una beffa».

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Chiusa annegato
Articolo scritto da:
g. sca.
SOCIAL
IL FONDO
“Metterci la faccia”, in fondo, non è difficile. C’è una campagna efficace, uno slogan, bravi fotografi, le luci. L...