Cerca
Monregalese
2017-06-19
condividi
Si cerca escursionista villanovese al confine tra Francia ed Italia: scomparso da domenica
I carabinieri in contatto con la Gendarmerie di Barcellonette che ha diffuso un appello

VILLANOVA MONDOVI’ – Scomparso da domenica mattina. Si presume che sia al confine tra Francia ed Italia, ai piedi del monte Oronaye, sulle Alpi, lungo lo spartiacque tra la valle Maira e la Valle dell'Ubayette, in territorio francese. Marco Ramondetti ha 32 anni, è ingegnere e lavora alla Magneti Marelli di Torino. Ha preparato l’escursione con cura, è partito da solo a bordo della sua Alfa Romeo e, dopo due ore di viaggio, l’ha parcheggiata ai piedi di uno dei sentieri per l’Oronaye. Di lui, però, non si hanno più notizie. Al cellulare non è rintracciabile. I genitori, che vivono a Villanova nello stesso stabile dove l’uomo ha un appartamento e dove torna ogni fine settimana, hanno dato l’allarme domenica sera. Intorno alle 22 sono scattate le ricerche. Se ne stanno occupando i carabinieri di Mondovì che sono in contatto con la “Gendarmerie” francese. Ramondetti non sarebbe nuovo ad escursioni in montagna, ma non ci sono notizie di sentieri particolarmente impegnativi nella sua esperienza. Fatto sta che il villanovese ieri sera non ha fatto ritorno alla sua auto. Si attendono notizie dalla Francia.

La Gendarmerie di Barcellonette, in mattinata ha diffuso un appello. Eccolo, di seguito: «La Gendarmerie de Barcelonnette recherche un randonneur italien qui évoluait dans les Vallons de L'Orrenaye et n'a pas donné de nouvelles depuis le 18 juin.Il mesure 1 m 80, pèse 70 kg. Il est vêtu d'un tee-shirt orange, pantalon gris, chaussures rouge et sac à dos rouge.
Toute information permettant de le localiser est à transmettre au PGHM JAUSIERS au 04.92.81.07.60».

Una delle ultime notizie è che un gruppo di escursionisti svizzeri avrebbe incrociato, in terra francese, il villanovese di cui non si hanno novità da sabato. Il suo telefono cellulare è stato catturato da alcune celle, ma, purtroppo, non in modo sufficiente per individuare il suo percorso con certezza.

Lunedì cani molecolari e uomini della gendarmerie hanno condotto le ricerche, sospendendole in serata. Al confine cuneese, tra la Valle Stura e la Valle Maira, è intervenuto il Soccorso Alpino cuneese, la Guardia di Finanza e l'elicottero del 118. Riprese martedì mattina le ricerche sul versante Maira. Ritrovo alle ore 7 ad Acceglio.
SOCIAL
IL FONDO
Colpisce, a Mondovì, la discussione sui social in vista del ballottaggio. Ho letto poche righe di vere analisi sulle cose che l’uno o ...