Cerca
Langa
2017-11-02
condividi
Carrù: il Bue d’Oro a Don Luigi Ciotti

CARRÙ - È un simbolo della lotta alla mafia, Don Ciotti. Quest’anno il Comune di Carrù assegnerà a lui, il fondatore del Gruppo Abele e dell’associazione Libera, il prestigioso “Bue d’Oro”. Dopo un volto della tv come Alessandro Borghese e un calciatore come Lichtsteiner (per ricordare solo gli ultimi due anni), è la volta di un personaggio di tutt’altro “taglio”. Don Luigi Ciotti è il prete che ha saputo andare in strada insieme agli “ultimi”, e combatte giorno dopo giorno la mafia. Il riconoscimento verrà consegnato il prossimo 24 novembre, a 25 anni dalla morte dei giudici Falcone e Borsellino. Nell’occasione verrà anche consegnata la Costituzione ai diciottenni di Carrù e dei paesi limitrofi.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
SOCIAL
IL FONDO
La musica “trap” piace molto ai nostri giovanissimi. Alle loro feste si sente soprattutto quella. In molti chiedono, nei giorni della t...