Cerca
2017-11-10
condividi
A piazza Maggiore i buoni ortaggi del territorio da gustare nel quartiere alto
A Mondovì le tradizioni del gusto storico

si rinnovano con i 'Cavoli Tuoi'

 

MONDOVI’ – Un fioretto (nemmeno tanto “pesante”, anzi gradevole) per la Fiera di San Martino, a Mondovì Piazza, domenica: pensare alla giornata come fosse un percorso filologico, una rievocazione dell'antica abitudine dei monregalesi di ritrovarsi con una calda scodella di zuppa in mano e la necessità di fare provviste di buoni ortaggi in vista dell'inverno. Chiuso “Peccati di Gola” 2017, ecco “Cavoli tuoi”, nella piazza più bella della città, nel quartiere alto, dalle 9 alle 18. I sapori di preziose ricette saranno cucinate e distribuite alle 12 in piazza Maggiore insieme ai colori di un mercatino particolare in cui le eccellenze dell'agricoltura cuneese saranno messe in mostra e commercializzate. Una manifestazione di grande respiro organizzata dall’associazione “La Funicolare”, in collaborazione con l’Associazione Commercianti e con il patrocinio del Comune di Mondovì e della Camera di Commercio di Cuneo.

«In piazza Maggiore, a Mondovì Piazza, - spiega Domenico Mantella, promotore della manifestazione - la sera precedente l'11 novembre incominciavano ad arrivare carri di porri, cavoli, patate, rape e quanto altro si coltivava nelle nostre campagne: si preparava la Fiera di San Martino, l'ultima occasione per fare provviste prima dell'arrivo della neve e del freddo». La Fiera costituiva, quando ancora non esistevano i moderni mezzi e sistemi di conservazione, l’occasione propizia per le provviste necessarie al periodo invernale. L’intento è di riprendere e continuare una tradizione antica mettendo a disposizione dei visitatori il meglio dei prodotti tipici della terra, scelti fra quelli che meglio rappresentano il territorio.

I PRODOTTI CHE SI TROVERANNO IN PIAZZA MAGGIORE

In piazza Maggiore saranno protagonisti i più rinomati prodotti ortofrutticoli del Piemonte, a partire dal porro di Cervere (consorzio) sino ai presidi Slow Food del cardo gobbo di Nizza Monferrato, del fagiolo di Badalucco, della piattella canavesana, della rapa di Caprauna e del peperone di Carmagnola, passando per le mele della Garzegna e della Valle Bronda, i nashi di Piozzo, le patate della Bisalta, le carote di San Rocco Castagnaretta. Tra le bancarelle anche produttori di derivati, marmellate e miele. Un'occasione particolare, unica, per poter confrontare ed apprezzare sapori e fragranze di varietà diverse.

IL PROGRAMMA

A partire dalle ore 12.30 sarà inoltre possibile degustare le tradizionali zuppe del territorio: nel 2016 furono 1200 i pasti serviti. Il menù proporrà (...)

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
ULTIME NEWS
Mondovì
Sindaco Adriano e assessore Carboni: «Premiata una progettualità complessiva: 1,5 milioni di euro»
Mondovì
Nel Natale 2014 distrussero parte del locale
SOCIAL
IL FONDO
La vicenda delle restituzioni farlocche dei parlamentari Cinque Stelle fa riflettere su molti aspetti. Uno, tecnico, dice che il servizio delle Ien...