Cerca
Mondovì
2017-12-07
condividi
Venerdì 8 dicembre: tante iniziative in stazione, diretto verso Ceva e al Valle Tanaro
Treno storico: parte da Mondovì

con la locomotiva a vapore e le “Centoporte”

MONDOVI' - Un viaggio nella valle incantata alla scoperta del mondo del Natale. È il “biglietto da visita” del “Treno d’inverno”, il più suggestivo e gettonato tra i convogli del treno storico della Ceva-Ormea, che venerdì partirà dalla stazione di Mondovì e, trainato da una sbuffante locomotiva a vapore, si inoltrerà piano piano tra i paesaggi innevati dell’alta valle del Tanaro. Qui, tra queste montagne, lungo i 35 chilometri di binari della vecchia linea che, inaugurata nel 1893, avrebbe in origine dovuto collegare il basso Piemonte con Oneglia e la costa ligure e che invece si fermò ad Ormea, i 320 passeggeri che affolleranno le antiche carrozze “Centoporte” in legno e la carrozza “Corbellini”, attraverseranno paesini incantati in un’atmosfera natalizia, tra mercatini, musica, campanelle e Presepi viventi, alla scoperta delle antiche tradizioni e dei prodotti della zona.

«L’iniziativa, al secondo anno, rientra nel progetto “Binari senza tempo” promosso da Regione e Fondazione Ferrovie dello Stato con i Comuni della valle – spiega Giorgio Ferraris, presidente dell’Unione montana Valle Tanaro -. Quest’anno il Treno di Natale partirà da Mondovì, anziché da Ceva».

A Mondovì, dalle 9, i passeggeri, da Svizzera, Lombardia, Emilia Romagna, Piemonte e Liguria, verranno accolti dagli stand istituzionali dell'Associazione La Funicolare (commercianti), del Carlevé, dell'Aeroclub Mongolfiere di Mondovì, di Magnificat, del progetto Cavese-Le Grotte del Monregalese, di Slow Food, della Fondazione Museo della Ceramica, dell'ATL-Ufficio Turistico di Mondovì. In attesa della partenza potranno scaldarsi con il the marocchino offerto dal “Caffè Sociale” e ristorarsi con la cioccolata dell’associazione “La Funicolare” e le paste di meliga del Monregalese, presidio Slow Food. Alle 10 la partenza.

«Ottima la collaborazione tra istituzioni, Comune di Mondovì e Unione montana val Tanaro, e le realtà del territorio, tra cui anche Mondoacqua, che fornisce la cisterna per l’acqua di rifornimento della locomotiva», commentano gli organizzatori dell’evento.

A bordo del treno lo speaker Andrea Caponnetto, con i ragazzi dell'Istituto Baruffi di Ceva che parteciperanno nell’ambito del progetto "Mi Lego al treno" finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, illustrerà le tappe del viaggio, e a tutti i bimbi verrà distribuita una cartolina di Babbo Natale, da spedire ad Ormea. Seconda tappa “lunga” sarà a Bagnasco, in valle Tanaro. Qui i passeggeri, scesi dai vagoni, troveranno ad attenderli in stazione i personaggi del bellissimo Presepe vivente, e potranno passeggiare tra le antiche botteghe e gli artigiani protagonisti della Sacra rappresentazione in programma il 24, 26 e 27 dicembre. Alle 11,50 la partenza verso il “capolinea”, Ormea. Da Priola ad Ormea si viaggerà in bus, perché la linea ferroviaria deve fare ancora i conti con le devastazioni dell’ultima alluvione, che a Pievetta, frazione di Priola, ha distrutto massicciata e binari.

«Rfi, oltre ad aver appaltato il rifacimento del tratto, farà anche interventi sulla linea, l’unica del Piemonte nell’elenco della legge che ad agosto ha istituito le ferrovie turistiche, per un totale di 4 milioni di euro», precisa il presidente Ferraris.

Ad Ormea, dopo il pranzo a base di specialità locali, i viaggiatori potranno visitare il borgo, con i musei storici ed il mercatino di Natale, ed assistere, all’accensione dell’albero e, alle 12, nel deposito della stazione ferroviaria, potranno partecipare all’inaugurazione di “Nasagonando Art Project”, progetto che, partendo dall'alluvione, attraverso varie iniziative artistiche, vuole indagare il rapporto fra l'uomo e la natura. Alle 16,45 il ritorno e alle 18,10 l’arrivo a Mondovì.

Articolo scritto da:
m. b.
SOCIAL
IL FONDO
Centinaia di persone sorridenti e festanti in una piazza non facile del centro storico di Breo. Non dico che sia possibile organizzare una Babbo Ru...