Cerca
2017-12-20
condividi
Salma del re a Vicoforte, l'assessore della vicina San Michele: «Per un po’ cercherò di non mettere piede al Santuario»

 

SAN MICHELE MONDOVÌ - (m.g.) - I “vicini di casa” marcano le differenze. L’assessore comunale di San Michele, Edoardo Bona, non è molto lontano nel suo pensiero (affidato alla pagina Facebook) dalle dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Alba Maurizio Marello, che ga detto: «Non andrò più al Santuario di Vicoforte». Apriti cielo. Un “vespaio” che ha avuto risonanza addirittura sulle pagine nazionali de “La Stampa”.

«Tutte le posizioni sono legittime - replica il rettore del Santuario don Meo Bessone - ma credo che questa circostanza può essere un’occasione di riconciliazione con la memoria storica del paese. Da un punto di vista religioso, è “pietas” cristiana».

Il professore sanmichelese Edoardo Bona ne fa una questione di coscienza. Parla di “sconcerto ed indignazione” e dice: «Secondo me non era il momento, proprio per il gran rinascere di nostalgie che si vede in questo periodo».

Quindi l’affermazione: «La sepoltura in chiesa è un’eccezione. In base a cosa è stata concessa? Fino a che non me lo spiegheranno, cercherò di non mettere piede in Santuario. Potrebbe essere un segno se i fedeli semplicemente iniziassero, con tutto il rispetto per la Madonna, ad andare a Messa altrove, almeno per un po’».

SOCIAL
IL FONDO
“Scuole, emergenza Alberghiero, nuovo plesso scolastico”. Tutto è partito dalla riunione di lunedì mattina in Regione (pr...
VIDEOGALLERY
Nessuna videogallery inserita.