Cerca
Pesio Bisalta
2017-12-27
condividi
Gervasini e Marì Alberione (Foto Karen Di Paola)
Chiusa Pesio, la critica cinematografica di Ezio Alberione continua ad essere attuale
Premiata a Roma la raccolta di saggi del critico chiusano, scomparso nel 2006

 

CHIUSA DI PESIO - A undici anni dalla morte, il modo di fare critica cinematografica di Ezio Alberione continua a far parlare di sé. Sono stati assegnati venerdì a Roma, nell’ambito del Tertio Millenio Film Festival, gli RdC Awards 2017, i riconoscimenti attribuiti ogni anno dalla “Rivista del Cinematografo” ai protagonisti del mondo del cinema, della televisione e della cultura. Tra questi, uno è andato anche alla raccolta di saggi “Sul cinema e altre imperfezioni”, del chiusano Ezio Alberione, scomparso prematuramente nel 2006 a causa di un infarto. Per la giuria è il miglior libro di cinema 2017. A ricevere il premio è stata la sorella del compianto critico, la co-curatrice (assieme al docente Iulm Fabio Vittorini) del volume Marì Alberione, con Mauro Gervasini.

«Dopo 11 anni di lunga gestazione – ci ha spiegato Marì -, abbiamo provato a raccogliere alcuni dei suoi saggi, già usciti in altre pubblicazioni. Assolutamente, senza intenti celebrativi, ma per vedere se il pensiero di Ezio avesse ancora qualcosa da dire. E inaspettato, è arrivato questo regalo a lui, davvero un bel riconoscimento». 

Dopo aver studiato al Liceo Classico “G.B. Beccaria” di Mondovì, Ezio Alberione ha completato il suo percorso di studi a La Cattolica di Milano, discutendo una tesi di laurea sulle implicazioni teatrali della Divina Commedia

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
chiusa pesio alberione premio cinema
Articolo scritto da:
m.ber
SOCIAL
IL FONDO
“Scuole, emergenza Alberghiero, nuovo plesso scolastico”. Tutto è partito dalla riunione di lunedì mattina in Regione (pr...
VIDEOGALLERY
Nessuna videogallery inserita.