Cerca
2018-02-01
condividi
Il cordoglio del Comune: in un video per il Museo della Stampa il suo testamento artistico
Mondovì saluta Francesco Franco,

incisore internazionale con il cuore nella sua città

MONDOVI' - E' morto a 94 anni, a Torino, il professor Francesco Franco, uno degli incisori più importanti d'Italia. Nato a Mondovì e residente a Torino, è diventato famoso in tutto il mondo, grazie all’attività di incisore, riconosciuta a livello internazionale, Francesco Franco è una pietra miliare della grafica del XX secolo. Allievo dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, ha seguito i corsi di pittura tenuti da Felice Casorati e Francesco Menzio e quelli di incisione con Marcello Boglione e Mario Calandri, al quale è subentrato nella direzione della cattedra di Tecniche dell’Incisione. Le sue opere sono conservate presso la Civica Galleria d’Arte Moderna di Torino, il Gabinetto delle Stampe a Pisa, il Gabinetto delle Stampe degli Uffizi a Firenze, la Calcografia Nazionale di Roma, il Museo di Stato di Malbork (Polonia), il Pocitelj Museum (Bosnia), l’Ovar Museum (Portogallo), la Biblioteca dell’Accademia di Belle Arti di Bucarest, il Puskin Museum di Mosca, i Musei d’Arte Moderna e del Rathaus di Stoccolma, il Museo Jenisch di Vevey in Svizzera.

IL CORDOGLIO DELLA GIUNTA COMUNALE

Il sindaco di Mondovì, Paolo Adriano, e l’assessore alla Cultura, Luca Olivieri, esprimono il cordoglio della Città: “Con Francesco Franco scompare una figura di spicco nel panorama dell’arte contemporanea internazionale ed un incisore che ha dato lustro all’immagine di Mondovì. Classe 1924, Franco non ha mai dimenticato le origini monregalesi: anche dopo il trasferimento a Torino, dove risiedeva, ha conservato con la città un sodalizio artistico ed un legame affettivo ricambiato. L’intervista in cui dialoga con l’architetto Lorenzo Mamino sul lavoro di una vita, realizzata per il Museo cittadino della Stampa, rappresenta gesto di attenzione, l’ultimo in ordine di tempo, pensato soprattutto per le nuove generazioni: il filmato costituisce testamento artistico e troverà posto nell’allestimento della sala a lui dedicata, assieme ad una selezione delle opere di un’intera carriera e al torchio calcografico utilizzato dal maestro nel corso della lunga attività di incisore e donato nel 2015 a Mondovì. Nel ricordo della sua grande professionalità, unita a sensibilità e doti umane non comuni, a nome dell’amministrazione cittadina e dell’intera comunità locale, porgiamo ai familiari ed agli amici del maestro le più sentite condoglianze”.

 (...)

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Francesco Franco incisore more Mondovì
SOCIAL
IL FONDO
«Non ti piace quel politico? Ma tu devi votare i programmi, non la persona». L’interlocutore ha la mia stessa (mezza) età,...