Cerca
Mondovì
2018-03-05
condividi
Bergesio in un comizio della Lega con il segretario Salvini
Senato: il boom della Lega premia Giorgio Bergesio
Alla Camera rieletta Fabiana Dadone, nulla da fare per l'ex viceministro Andrea Olivero

Dopo il risultato nei tre collegi uninominali (con le vittorie del leghista Flavio Gastaldi nel collegio di Cuneo, di Enrico Costa ad Alba-Mondovì e Marco Perosino al Senato), con il delinearsi dei risultati, comincia a profilarsi la lista degli eletti nei listini del proporzionale.

A Palazzo Madama, dal collegio Piemonte 2, saranno due i pentastellati, Carlo Martelli e Maria Assunta Matrisciano (il primo è stato, però, espulso dal MoVimento dopo lo scandalo dei bonifici al MEF annullati); tre posti a testa in tutta la Regione per PD, Forza Italia e Lega. Se, però, dem e forzisti hanno due posti su Torino e uno solo nella Granda, la Lega fa il bis nel nostro collegio. Entrerà l’ex ministro Roberta Pinotti, sconfitta a Genova e con una percentuale maggiore nel collegio plurinominale in Toscana.

Forza Italia elegge un candidato nel Piemonte 2, la Lega due: dovrebbero entrare al Senato Enrico Montani e, vista la vittoria in un altro collegio di Simona Pergreffi, anche il cerverese Giorgio Maria Bergesio. «Gli elettori hanno riconosciuto la forza del nostro progetto politico – il suo primo commento -, abbiamo riscosso un grande successo, toccando il 30% a Fossano e diventando il primo partito anche a Mondovì».

A sinistra LiberieUguali elegge un senatore solo a Torino, mentre le altre liste della coalizione di centrosinistra (+Europa, Civica Popolare e Insieme) non hanno eletti.

Alla Camera boom dei Cinque Stelle: entrano sicuramente Fabiana Dadone e Paolo Romano, qualche chance anche per la cuneese Debora Bastiani. Il PD dovrebbe eleggere solo la prima del listino, la borgarina Chiara Gribaudo. Non entrerà in Parlamento Andrea Olivero, viceministro alle Politiche agricole: «Il risultato non è quello che auspicavamo, ma continuerò ad impegnarmi affinché non siano vane la grande mole di lavoro e la scelta convinta espressa da migliaia e migliaia di cittadini per la mia persona e il centrosinistra. Da oggi deve partire un nuovo progetto capace di parlare ai tanti che, in questa consultazione, hanno guardato altrove».  A destra, difficile l’elezione di un candidato di Noi con l’Italia, certo invece Crosetto (Fratelli d’Italia), mentre la Lega eleggerà due deputati dai collegi della Granda (Lucchini e Pettazzi) e Forza Italia uno.

   

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
elezioni eletti provincia cuneo
SOCIAL
IL FONDO
Ora che il “Black Friday” è passato ed archiviato ne possiamo scrivere senza tema di essere indicati come “quelli che...&r...