Cerca
Fossanese
2018-03-26
condividi
Da settembre, vista l'inagibilità della scuola elementare
Fossano: tutti gli alunni della «Levi»

nelle aule della Ragioneria

FOSSANO – I bambini della scuola elementare «Primo Levi» di Fossano da settembre frequenteranno le lezioni nella aule della Ragioneria, in via Bava. Comune e Provincia hanno trovato l'accordo definitivo lunedì scorso, anche se questa soluzione era ormai data per probabile non solo dagli amministratori, ma anche dai genitori. Conferma indiretta, i 156 mila euro che la Provincia (proprietaria dell'immobile) aveva già stanziato per la sistemazione di alcune aule, dei bagni del terzo piano e del tetto. Gli alunni della Levi avevano dovuto lasciare la loro scuola di via Sacco nel gennaio scorso, quando alcuni distacchi di intonaco e crepe avevano convinto i tecnici a ritenere l'edificio non agibile. Attualmente sono ospitati in tre sedi diverse (Cap di via Germanetto, parrocchia del Salice e scuola «Calvino»), ma da subito il Comune aveva cercato una sede in cui accoglierli tutti. La caserma del Genio in via Centallo, inizialmente ritenuta idoena, era stata poi scartata: troppo difficile far convivere bambini e militari, senza contare la difficoltà di adattare gli spazi.

Al contrario, nella Ragioneria esistono ambienti ancora disponibili. «E solo un edificio scolastico può essere utilizzato per scopi didattici, perché risulta più facile da adattare alle necessità di alunni e insegnanti – spiega Milva Rinaudo, assessore provinciale all'Istruzione -. Abbiamo lavorato insieme al Comune di Fossano con grande collaborazione per trovare una soluzione al trasferimento delle lezioni dalla Levi».

Lunedì è stata definita la convenzione che elenca obblighi e spese a carico di ciascun ente: ai 156 mila euro della Provincia, il Comune ne aggiungerà 80 mila per sistemare le aule al primo piano, dove troveranno posto i bambini dell'elementare.

Davide Sordella, sindaco di Fossano: «Ringrazio la Rinaudo e i tecnici provinciali per la disponibilità. Giovedì (domani, 29 marzo, ndr) ci sarà la prima riunione operativa per coordinare i lavori di adattamento degli spazi: toccherà poi alle ditte rispettare i tempi per permettere ai bambini di entrare nella loro nuova sede a settembre». Sarà comunque un trasferimento temporaneo: le operazioni di ristrutturazione dell'edificio in via Sacco dovrebbero concludersi entro Natale 2019, così da permettere successivamente il rientro di personale e alunni.

«Questa intesa porta un altro importante risultato – conclude Sordella -. Concedendo l'uso di palazzo Tesauro, sede della Ragioneria, la Provincia ne annulla la preventivata vendita e, al contrario, conferma che l'immobile resterà una sede scolastica».

 

 

Fossano Levi scuola
Articolo scritto da:
a. p.
SOCIAL
IL FONDO
Paradossi della sanità. “Quando un utente piemontese chiama il 112 per un’emergenza sanitaria e vede arrivare al proprio domicil...
VIDEOGALLERY
Nessuna videogallery inserita.