Cerca
Pesio Bisalta
2018-04-04
condividi
Un nuovo Largo Caduti per la Libertà a Crava
Verrà inaugurato sabato, per ricordare tre ragazze barbaramente uccise dai nazifascisti

 

ROCCA DE’ BALDI - Settantatré anni dopo la morte, avranno almeno un degno ricordo e un luogo ben visibile dove fermarsi per ricordarle. Emma Biscia, Delfina Martini e Jolanda Bonfieni persero la vita, poco più che ventenni, in un campo a metà tra Crava e la strada che porta alla frazione Carleveri. Vittime della barbarie dei soldati repubblichini del tenente Canessa, che le torturarono e seviziarono in una prigione a Roccaforte Mondovì, prima di ucciderle dopo un tentativo fallito da parte dei partigiani di liberarle. Sabato mattina, alle 9.30, sul luogo della loro esecuzione a lato della provinciale in prossimità dell’incrocio per frazione Carleveri, verrà riposizionata la croce in ghisa recuperata tra i rovi del campo e scoperta la lapide a ricordo dell’eccidio. Alle 10.30, invece, verrà inaugurato il largo Caduti per la Libertà, davanti al polo scolastico di Crava, con l’intervento degli alunni e il saluto delle autorità cittadine e di diversi deputati e senatori. La sera prima, venerdì, nel salone polivalente in via Giovanni XXIII a Crava, si terrà un incontro-rievocazione storica e musicale, con l’intervento del professor Ernesto Billò e la partecipazione musicale di Mariangela Biscia e la testimonianza filmata di Ernesto Biscia.

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
ragazze crava eccidio lapide
Articolo scritto da:
m.ber
SOCIAL
IL FONDO
Ora che il “Black Friday” è passato ed archiviato ne possiamo scrivere senza tema di essere indicati come “quelli che...&r...