Cerca
Pesio Bisalta
2018-04-04
condividi
Peveragno e Boves si chiamano fuori

dal progetto pista ciclabile

'Tempi troppo ristretti e costi troppo alti rispetto ai benefici', queste le motivazioni ufficiali

 

PEVERAGNO – La scorsa settimana abbiamo dato conto del bando regionale a cui partecipano una serie di enti per la realizzazione di una pista ciclabile che da Cuneo arrivi fino all’alta valle Pesio, passando da Beinette. Su questo numero approfondiamo un aspetto curioso: nel tragitto originario non c’era Beinette, ma la pista da Cuneo sarebbe dovuta passare da Spinetta, toccando Boves e quindi Peveragno. Beinette sarebbe stata coinvolta soltanto dopo il “no” dei due sindaci Paoletti e Renaudi.

Abbiamo chiesto allo stesso primo cittadino di Peveragno: «Confermo – ha ammesso Renaudi -, eravamo stati contattati per un progetto che prevedeva una spesa complessiva di 400.000 euro. Di questi, 40.000 avrebbe dovuto metterli l’Unione Montana Alpi del Mare (di cui Renaudi è presidente, ndr), e altrettanti i Comuni di Chiusa Pesio, Peveragno e Boves, mentre 240.000 euro erano del finanziamento regionale. I tempi erano molto stretti: l’Unione, in particolare, non aveva né i tempi tecnici né tantomeno le risorse per incaricare i progettisti».

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
pista ciclabile peveragno rifiuto
Articolo scritto da:
m.ber
SOCIAL