Cerca
Monregalese
2018-06-18
condividi
Il grazie del sindaco, Iole Caramello: «Si è capito che Frabosa Soprana è una riserva idrica preziosa»
'Mondo Acqua' inaugura la vasca della Pelata
Serbatoio del tutto risistemato per tutelare la risorsa e l’antica rete

FRABOSA SOPRANA - Una riserva da 90 metri cubi d’acqua, conservata in un serbatoio in doppio corpo completamente rivestito in acciaio inox. Così si presenta oggi la vasca della Pelata, nel Comune di Frabosa Soprana, al termine dell’ampio lavoro di ‘revamping’portato a compimento dal gestore del Servizio Idrico Integrato del Monregalese, “Mondo Acqua Spa”.

L’ intervento, per cui è stata chiesta alla Regione Piemonte una rimodulazione del contributo in 55 mila euro sui Fondi Alluvionali, si aggiunge al recupero della vasca di Fontane (inaugurata alla fine del 2017) e si inserisce nel più ampio programma di restauro del sistema idrico frabosano. Un piano di interventi che risponde perfettamente agli obiettivi dell’attuale governance aziendale: l’impiego di moderne tecnologie e materiali di qualità nel recupero e nel potenziamento di vecchie captazioni, ai fini sia della tutela massima della risorsa, sia della conservazione del patrimonio infrastrutturale della comunità.

Èper questa ragione che, nei mesi scorsi, i tecnici e gli operai di “Mondo Acqua Spa” hanno lavorato alla risistemazione del sito della Pelata, non solo con l’imbiancatura e la ristrutturazione esterna e interna dei locali, ma anche con il rifacimento del rivestimento delle vasche e con la sostituzione di un tratto delle condotte di adduzione e distribuzione. L’acqua conservata alla Pelata arriva dalle sorgenti della Mottera, in alta valle Corsaglia, nel territorio del Comune di Ormea, e serve le zone dei Bassi, dei Forneri, dei Peirani, dello Straluzzo, di Mondagnola, della Torretta e di San Martino, oltre che via Bossea, la Pelata stessa e le case sparse fino al confine con il Comune di Monastero di Vasco.

Nella mattinata di sabato 16 giugno, la dirigenza e le maestranze della società di gestione, insieme ai rappresentanti del Comune di Frabosa Soprana, ai tecnici e ai progettisti, hanno partecipato all’inaugurazione del sito rinnovato.

«Siamo particolarmente fieri del lavoro svolto– commenta il presidente, Luigi Ghiazza, che ha mostrato ai presenti i risultati dell’intervento –,perché risponde al nostro obiettivo di rendere più efficiente l’intera rete e perché rappresenta il primo tassello di un ampio programma in agenda per Frabosa Soprana. L’intenzione è infatti quella di recuperare le captazioni del Reisas, di Rio Canà e di Monte Moro: tutto un patrimonio di sorgenti e vasche dismesso da tempo, che riteniamo di inestimabile valore, specie per far fronte ad eventuali criticità, come gli eventi siccitosi dell’estate 2017».

Esprime soddisfazione anche il sindaco di Frabosa Soprana, Iole Caramello: «In questi anni, in concomitanza con il mio impegno civico – dichiara-, “Mondo Acqua Spa” si è dimostrata sempre molto attenta alla tutela della risorsa idrica, ma ha anche dimostrato di saper rispondere con tempestività alle esigenze della cittadinanza, intervenendo in tempi brevissimi sulle criticità. Per questo, il mio ringraziamento va a tutto il gruppo, a cominciare dal presidente, Luigi Ghiazza, fino ad arrivare ai tecnici e agli operai, sempre attenti al territorio Frabosa Soprana. Si è finalmente capito che il nostro Comune rappresenta una risorsa idrica preziosa per tutta la bassa valle, speriamo si continui su questa strada».

 

SOCIAL
IL FONDO
La musica “trap” piace molto ai nostri giovanissimi. Alle loro feste si sente soprattutto quella. In molti chiedono, nei giorni della t...