Cerca
Mondovì
2018-06-18
condividi
Mondovì: la ‘Famija Monregaleisa' dona 16 televisori all’ospedale 'Regina Montis Regalis'
Per il comfort delle camere di degenza di Ostetricia e Chirurgia Generale

MONDOVI’ - La “Famija Monregaleisa”, l'associazione che organizza il Carnevale di Mondovì, ha donato all’ospedale Regina Montis Regalis 16 televisori, frutto di una raccolta fondi promossa dal noto sodalizio che ogni anno organizza il carnevale in Città e alcune altre iniziative a sfondo sociale e scopo benefico.

Lunedì il presidente della Famija Enrico Natta, accompagnato da Milena Dellaferrero ed Ernesto Ghigliano, ha consegnato formalmente gli apparecchi - già collocati nei reparti di Ostetricia e Chirurgia Generale - all’Asl CN1, rappresentata dal nuovo direttore generale Salvatore Brugaletta e dal direttore sanitario di Presidio Mirco Grillo. «A pochi giorni dal mio insediamento – ha detto Brugaletta – ho già avuto modo di apprezzare la vostra organizzazione, un modulo eccellente che garantisce sul territorio appropriatezza alle necessità assistenziali. Ho trovato un livello organizzativo alto, che agevola notevolmente i professionisti nel loro lavoro».

Il direttore generale ha ringraziato l’associazione monregalese per la donazione: «E’ importante il coinvolgimento della comunità nel miglioramento, anche dal punto di vista del confort, dell’ospedale. Questo testimonia senso di appartenenza della società civile alla sanità locale e responsabilizza tutti gli operatori della sanità ad una particolare attenzione al cittadino che alle strutture si rivolge per trovare risposta ai propri bisogni sanitari».

«Siamo soliti organizzare eventi che prevedono una raccolta fondi – ha aggiunto il presidente della Famija, Natta – e in questa occasione , anche con la mediazione del dottor Ippoliti, abbiamo scelto volentieri questa bella realtà».

Alla cerimonia, alla quale hanno partecipato i primari e una rappresentanza del personale sanitario dell’ospedale, accanto a Paolo Adriano, sindaco di Mondovì. «Auspico un confronto costruttivo sia sugli aspetti positivi della nostra realtà sanitaria, sia sulle criticità, con un tavolo di lavoro condiviso – ha detto il primo cittadino -. Un ospedale come il nostro credo possa ancora svilupparsi».

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Mondovì tv Famija donazione Asl
SOCIAL
IL FONDO
Paradossi della sanità. “Quando un utente piemontese chiama il 112 per un’emergenza sanitaria e vede arrivare al proprio domicil...
VIDEOGALLERY
Nessuna videogallery inserita.