Cerca
Ceva
2018-07-06
condividi
Nella foto, tratta da Facebook, il ritrovamento a Mombasiglio
Mombasiglio: archeologi trovano scheletro intatto databile tra tardo Medioevo e prima età moderna
Nell’area della chiesa di Sant’Andrea: i lavori del Politecnico

MOMBASIGLIO -  Uno scheletro in buono stato di conservazione. È stato trovato a Mombasiglio nell’ambito della campagna di scavo in corso curata da dieci studenti della scuola di specializzazione in Beni Architettonici e del Paesaggio del Politecnico di Torino, coordinati dal professore Paolo Demeglio e dal professor Maurizio Gomez Serito. La particolarità della scoperta, secondo i tecnici, sta nel fatto che in passato si erano trovate osa umane sparse, ma mai, in questo sito, una tomba intatta e non ancora intercettata dagli studi. Una tomba “povera”, in cassa lignea che potrebbe risalire all’epoca fra tardo Medioevo e inizio dell’età moderna. Sarebbe la testimonianza che la stessa chiesa di Sant'Andrea, presso la quale insiste l’area di scavo e di studi, esisteva già prima dell'anno 1000.

L’iniziativa di studio risale al 2016 ed è sostenuta dal fondo storico "Alberto Fiore", del Centro Culturale "Mario Giovana" e del Comune di Mombasiglio. Il sindaco Aldo Michelotti intende ora cercare nuovi fondi per promuovere il sito anche dal punto di vista turistico.

 

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
Mombasiglio scheletro archeologia scavi
SOCIAL
IL FONDO
Paradossi della sanità. “Quando un utente piemontese chiama il 112 per un’emergenza sanitaria e vede arrivare al proprio domicil...
VIDEOGALLERY
Nessuna videogallery inserita.