Cerca
Monregalese
2018-10-03
condividi
Area dell’ex fornace al Santuario, si sblocca la situazione: dopo la pulizia si potrà cominciare a costruire
Approvata in Giunta la variante al piano particolareggiato, area residenziale con villette ma spazio anche per l’insediamento di un’impresa del terziario

VICOFORTE - Si sblocca l’annosa questione dell’area dell’ex fornace al Santuario di Vicoforte: i proprietari, ora, potranno cominciare a vendere i lotti, dove troveranno posto nuove villette. Giovedì sera la Giunta comunale (recependo gli indirizzi dati dal Consiglio qualche settimana fa) ha approvato la variante al piano particolareggiato. Ponendo fine ad una situazione di stallo che durava da quasi dieci anni, da quando la crisi aveva mandato “in soffitta” le intenzioni di creare un nuovo mini quartiere in quell’area, oggi degradata, a due passi dalla cupola ellittica più grande al mondo. Finalmente si può partire, e la palla passa nelle mani dei privati. A loro il compito di ripulire l’area (entro un anno) per “cancellare” quello scempio in zona basilica. Un’ iniziativa che allo stesso tempo la renderà più appetibile.

 

In cosa consiste la variante al Piano particolareggiato

La variante al piano prevede un ridimensionamento delle volumetrie: erano 31.000 metri cubi, saranno 8.000 in meno. Diverso, però, è soprattutto il concetto: il piano precedente, pensato prima della crisi, contemplava palazzine e condomini. Ora invece su punta su villette, al massimo con un paio di piani. «Prima si puntava a costruire un vero nuovo quartiere - spiega l’assessore che ha seguito tutto l’iter, Guido Picco -, ora invece a costruzioni più piccole, la classica villetta con giardini. Non è più tempo di condomini a Vicoforte, ci sono un sacco di alloggi in vendita». La vecchia fornace che fine farà? L’intera costruzione verrà demolita, compresa la ciminiera, pericolante. Una curiosità: rimarrà in piedi e verrà ristrutturata, invece, la vecchia stazione del tram lungo l’ex statale 28, ora via felice Biella.

Proprio dove oggi sorge l’ex fornace, ci sarà lo spazio per un’area pubblica - un piazzale di 4.500 metri quadri - che potrà essere utilizzata dal Comune. Inoltre, in quel punto viene lasciato nel piano la possibilità mista di residenza o terziario. C’è il posto - di 10 mila metri cubi - per l’eventuale insediamento di un’azienda del settore terziario (una costruzione con uffici) [...]

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
variante piano area ex fornace pulizia villette
SOCIAL
IL FONDO
Ora che il “Black Friday” è passato ed archiviato ne possiamo scrivere senza tema di essere indicati come “quelli che...&r...