Cerca
Langa
2019-01-09
condividi
Pro Loco trasparente a Carrù: i ricavi per opere utili al paese
I 24 mila euro saranno investiti in cinque diversi interventi

CARRÙ - Che la Pro Loco sarebbe diventata una “casa di vetro” il nuovo direttivo l’aveva promesso fin da subito. Detto fatto. Come già lo scorso anno, il presidente Gino Nasari ufficializza i ricavi derivanti dalla Fiera del Bue Grasso (con il bollito “no stop” e tutti gli altri appuntamenti gastronomici): 45.690 euro è la cifra esatta. Il totale della liquidità disponibile a fine 2018 si attesta a circa 52 mila euro (una cifra che va decurtata di 12 mila euro: 6 mila come saldo delle luminarie e 6 mila di tasse). Oltre metà dell’utile, che è quindi di circa 40 mila euro, verrà reinvestito nel paese, con una serie di interventi di cui beneficerà tutta la cittadinanza.

Eccoli (sono quattro, da 5 mila euro ciascuno): il rifacimento del tetto del santuario in di Sant’Anna, interventi alla Casa Alpina parrocchiale, un’opera a favore dell’Ospedale Civile (che accoglie gli anziani del paese) ed un’altra da definire con l’amministrazione comunale. Il sindaco Ieriti: «Pensiamo di acquistare gli arredi per la nuova casa delle associazioni alla Nicoletta. Infine, con ulteriori 4.000 euro, si finanzierà l’impianto di riscaldamento della cucina dell’ala Borsarelli, che potrà essere a beneficio di tutti coloro che utilizzeranno la struttura [...]

Ulteriori particolari sull'edizione cartacea
carrù fiera ricavi pro loco opere paese
Articolo scritto da:
m.g.
SOCIAL
IL FONDO
Non vorremmo che la questione “mancanza di spazi per le scuole superiori di Mondovì”diventasse una querelle politica e non un&rs...