MENU

FOSSANESE

Consegna a domicilio di alimenti e farmaci a Bene Vagienna, Trinità e Sant'Albano

L'Unione del Fossanese vara la "Spesa Smart"

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Consegna a domicilio di alimenti e farmaci a Bene Vagienna, Trinità e Sant'Albano

L’Unione dei Comuni del Fossanese vara la “Spesa Smart”, la consegna a domicilio, due volte al giorno, da parte dei volontari della Protezione Civile, di prodotti di prima necessità quali alimenti e farmaci: si potranno ordinare chiamando i negozianti. La decisione è stata annunciata, stamane, dopo le consultazioni fra sindaci dell’ente, dal primo cittadino Claudio Ambrogio e interessa la maggior parte dei centri aderenti guidati dal sindaco benese. Come funzionerà il sistema? La gestione delle operazioni sul campo sono state affidate alla Protezione Civile, dopo l’attivazione dei Centri Operativi Comunali; il primo passo, per gli utenti è mettersi in contatto col proprio negoziante o farmacista. Raccolto l’ordine e compilato un modulo apposito, i prodotti arrivano a casa del cliente tramite il Capo Squadra del gruppo di Protezione Civile comunale che affida ai volontari l’effettuazione delle consegne (previste il mattino e il pomeriggio). Due le modalità di pagamento: tramite il sistema online Satispay, altrimenti in contanti da versare all’atto della consegna. Nell’elenco sono compresi attualmente 16 punti vendita a Bene Vagienna (una farmacia, una parafarmacia, tre panetterie e undici fra alimentari e macellerie); quattro punti vendita in comune di Trinità (una farmacia, due panetterie e un alimentari), si attende per Sant’Albano la conclusione delle operazioni di censimento e la diffusione dell’elenco degli esercenti. «Al momento i ristoranti sono esclusi, non si tratta di servizi di prima necessità ma i titolari si stanno organizzando per allestire un sistema di consegna domiciliare con il nostro sostegno» ha spiegato Ambrogio. Al momento possono essere venduti soltanto i farmaci che non richiedono prescrizione, si stanno mettendo a punto procedure che permettano la consegna delle prescrizioni nel rispetto delle norme in materia di privacy. «Un ringraziamento per la collaborazione a tutti i sindaci dell’Unione, ai volontari dei gruppi di Protezione Civile al comandante della Polizia Locale, Franco Bruno e agli assessori Damiano Beccaria e Roberto Salvatore» conclude il sindaco benese.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl