MENU

Alpitel di Nucetto: “Permangono le distanze”

La conclusione dei sindacati al termine dell’incontro con l’azienda al Ministero dello sviluppo

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Alpitel di Nucetto: “Permangono le distanze”

Permangono le distanze”. Lo hanno detto ieri pomeriggio, martedì, i rappresentanti del coordinamento sindacale nazionale rsu Alpitel Fim Cisl e Fiom Cgil al termine dell’incontro, a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico, con i delegati del gruppo Psc, l’azienda che nel 2019 ha rilevato l’Alpitel e nel 2019 ha annunciato un piano di riorganizzazione con 100 esuberi in tutta Italia, di cui 29 a Nucetto. Indetto un nuovo incontro al Ministero: sarà il 26 febbraio alle 11. “Abbiamo confermato alla direzione aziendale e al funzionario del Ministero che lo strumento a nostro avviso indispensabile per gestire tale tematica resta il contratto di solidarietà accompagnato da una NASpI incentivata e volontaria - affermano i sindacati -. Questo anche alla luce di quanto esposto da parte del Ministero, che ha tenuto a ribadire che percorrere una cassa integrazione per crisi produrrebbe un ammortizzatore che genererebbe i suoi effetti per soli 12 mesi, tempo estremamente ridotto per gestire gli esuberi senza impatti significativi sui lavoratori interessati”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl