MENU

Dalla Regione le prime disposizioni per le "ferite" economiche causate dall'emergenza Coronavirus

C'è anche un Fondo di Garanzia attivabile dal 13 marzo

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
conferenza

TORINO - Annunciate oggi le prime disposizioni proposte dalla Regione Piemonte per fronteggiare gli effetti dell’emergenza Coronavirus sul fronte economico: bloccati  i mutui con Finpiemonte per mille aziende e pagamenti sbloccati, fino a 200 milioni di euro, per chi vanta crediti con la Regione. Il terzo provvedimento annunciato riguarda il  Fondo di garanzia, che verrà attivato dal 13 marzo, permetterà alle banche di erogare finanziamenti alle imprese sulla base della garanzia regionale. “Sono soldi regionali, - ha detto Cirio - , 53 milioni di euro. Il fondo di Garanzia significa che se un impresa in difficoltà non ha garanzie per chiedere un aiuto, noi possiamo intervenire per garantire l’imprenditore”. Fra le proposte fatte dal Piemonte anche un vaucher per le famiglie che hanno sostenuto costi a causa delle scuole chiuse “la proposta è al Governo, che martedì dirà come intende aiutare le famiglie”.  C'è poi una disposnibilità economica di 7 milioni di euro per promuovere l'immagine del territorio Piemontese "ma solo ad emergenza conclusa - ha detto Cirio - , pensate che danno un spot che invita a visitare il Piemonte e i turisti trovassero discoteche e locali chiusi".

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl