MENU

Mondovì: studentessa di 18 anni muore dieci giorni dopo l’incidente

IL RICORDO DI INSEGNANTI E COMPAGNI DI SCUOLA

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì: studentessa di 18 anni muore dieci giorni dopo l’incidente

La diciottenne Ester Xhaferay

MONDOVÌ – Ester è morta dieci giorni dopo l’incidente stradale. Aveva solo 18 anni ed era una studentessa dell’istituto “Garelli” di Mondovì: frequentava il terzo anno e voleva diventare un odontotecnico. L’incidente è accaduto sabato 7 marzo a Vicoforte Ester Xhaferay era, con altre due persone, a bordo dell’auto che si è schiantata, per cause ancora in via di accertamento, contro il muro di una casa, a Vicoforte, all’angolo con via Roma, la via principale del paese. La giovane ha subito traumi al capo. Sul posto è arrivata l’ambulanza del 118, i vigili del fuoco ed i carabinieri. Le condizioni della studentessa sono apparse subito molto gravi. Dopo esser stata portata a Mondovì, è stata trasferita a Cuneo. La sepoltura avverrà secondo le nuove disposizioni dettate dal decreto anticoronavirus, in forma privata.

IL RICORDO DELLA SCUOLA

Insegnanti e compagni dell’Istituto “Garelli” hanno inviato un anota in cui ricordano la studentessa. La pubblichiamo di seguito: “In questi giorni, già di per sé tristi per tanti motivi, la scomparsa tragica di una nostra alunna ci riempie di tristezza  e di dolore, un dolore che non trova consolazione se non nella speranza cristiana. Ricorderemo sempre, e non sono parole di circostanza, la vivacità sempre positiva, il brio e la spensieratezza che caratterizzava la figura di Ester, che sapeva trasmettere alla classe, a noi docenti e a tutto il personale della scuola la bellezza dei suoi diciotto anni. Sarà impossibile dimenticarla, e la ricorderemo così come ricordiamo tutti coloro che hanno frequentato il nostro istituto e che ci hanno lasciato prematuramente, per malattia o per tragici incidenti. Siamo naturalmente vicini alla famiglia in questi momenti strazianti e desideriamo esprimerle tutta la nostra più sincera partecipazione al dolore che li ha colpiti”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl