MENU

Mondovì, coronavirus: l’addio all’idraulico tifoso del Toro

Un altro monregalese era deceduto nei giorni scorsi

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì, coronavirus: l’addio all’idraulico tifoso del Toro

MONDOVÌ – “Questa pestilenza ti ha portato via senza darci la possibilità di starti vicino. Vola in alto papà”. Così i figli di Marcello Pallavidino, artigiano molto noto a Mondovì, hanno salutato il loro caro morto all’ospedale “Regina Montis Regalis” dopo essere stato ricoverato, alcuni giorni fa, positivo al coronavirus. Si tratta della seconda vittima residente in città, nel giro di pochi giorni. Martedì un pensionato di 74 anni, positivo al covid, era deceduto sempre all’ospedale cittadino.

Pallavidino era un idraulico che con il fratello Gianfranco aveva fondato una ditta che portava il loro nome. Aveva 82 anni. Appassionato da sempre di sport, abitava nel quartiere Altipiano, dove molti lo ricordano quando al Bar Alfieri si ritrovava con gli amici del Toro club per commentare le partite dei granata. I soci del sodalizio presieduto da Claudia Forzano lo hanno ricordato, ieri, così: “Anche noi dobbiamo fare i conti con questo nemico infido. Siamo vicini alla famiglia in modo ancora più particolare del solito, perché possiamo solo immaginare quanto sia crudele non poter stare accanto e dare l'estremo saluto ad un papà e ad un marito. Ciao Marcello, e anche tu saluta gli Invincibili».

L’artigiano lascia la moglie Silvana Boasso ed i figli Roberto e Marco, il fratello Gianfranco, la sorella Romana.

La benedizione della salma, riservata ai soli familiari, si svolgerà venerdì, alle 10, al cimitero urbano di Mondovì.

Nella foto, Marcello Pallavidino con il nipote Gabriele (immagine autorizzata dai familiari)

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl