MENU

Coronavirus, Ormea: due nuovi casi di contagio, uno lavora alla Casa di Riposo cittadina

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Coronavirus, Ormea: due nuovi casi di contagio, una lavora alla Casa di Riposo cittadina

ORMEA – Due nuovi casi di contagio ad Ormea. Lo ha annunciato su Facebook il sindaco Giorgio Ferraris che spiega: “Ho ricevuto notizia di due nuovi casi positivi di contagio da coronavirus a Ormea. Una delle due persone lavora nella casa di riposo “Renzo Merlino”. La settimana scorsa sono stati fatti i tamponi a tutti coloro che lavorano, a qualsiasi titolo, nella struttura, cosa richiesta da tempo dall’amministrazione dell’istituto al Servizio di Igiene Pubblica dell’Asl, e sono arrivati i risultati di un primo gruppo di dipendenti. Quella di far fare i tamponi a tutti è stata una scelta fatta a tutela della salute sia del personale che degli ospiti. So che anche in situazioni dove si sono sviluppati focolai di contagio importanti in analoghe strutture, i tamponi, quasi ovunque, sono stati fatti solo al personale che presentava sintomi riconducibili al contagio da coronavirus. La scelta di farlo a tutti fa emergere anche la positività di persone contagiate totalmente asintomatiche, come nel nostro caso”.

“All’interno della Casa di Riposo – dice il sindaco - sono già state adottate e intensificate le misure cautelari e protettive necessarie e, al momento, gli ospiti stanno bene e nessuno presenta sintomi riconducibili al contagio da coronavirus. Sono vicino e condivido le preoccupazioni delle famiglie degli ospiti, ma assicuro che si sta facendo tutto il possibile per la loro sicurezza. Ringrazio la direttrice e tutto il personale della nostra casa di riposo per l’impegno, l’attaccamento e la dedizione che stanno dimostrando in questo difficile momento nello svolgimento del loro importante e delicato lavoro per la tutela del benessere e della salute delle persone ospitate. Dobbiamo continuare a mettere in atto comportamenti che consentano di mantenere le dovute distanze e di proteggere la nostra salute e quella degli altri”.

Ferraris aggiunge inoltre che “Entrambe le persone contagiate sono asintomatiche”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl