MENU

Coronavirus: Cirio: «Serve una fase 2 anche per la sanità. Mancata medicina territorio, la costruiremo»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Coronavirus: Cirio: «Serve una fase 2 anche per la sanità. Mancata medicina territorio, la costruiremo»

 "C'è una fase 2 dell'economia, ma anche della sanità. La prima cosa che costruiremo in Piemonte nei prossimi giorni, non ricostruiremo ma costruiremo, sarà la medicina territoriale perché serve non solo per il coronavirus, ma per tutto". Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio, ospite di Uno Mattina su Rai Uno, torna a parlare così di quella che nei giorni scorsi ha definito la "falla" del sistema sanitario piemontese nell'emergenza coronavirus.
    "La medicina del territorio è mancata perché non c'era - sostiene Cirio - Facevo il presidente da sette mesi quando è scoppiata l'epidemia e la sanità non la distruggi e non la costruisci in sette mesi, prendi quella che c'è. Ho trovato punte di eccellenza straordinaria: in Piemonte non abbiamo mai dovuto decidere chi curare, abbiamo curato tutti perchè si sono raddoppiati i posti di terapia intensiva e triplicati quelli di sub-intensiva".
    "Ma, mentre negli ospedali la sanità strutturalmente era eccellente, sui territori era assente - ribadisce Cirio -.
    Abbiamo degli eroi, i medici del territorio, che però si sono trovati a operare privi di un sistema che li organizzasse e li coordinasse perché non c'era. Questo è il più grande insegnamento di questa esperienza: se si vuole curare la gente a casa, evitando che arrivi in ospedali, magari guarendo prima, dobbiamo avere una rete territoriale che funzioni". (ANSA).
   

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl