MENU

Ceva piange Massimiliano, figura importante dell’A.M.A. Brenta calcio

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Ceva piange Massimiliano, figura importante dell’A.M.A. Brenta calcio

È morto sabato all’ospedale di Mondovì Massimiliano Uberti, dove era ricoverato per una grave malattia. Operaio alla Manitowoc di Niella Tanaro, il cinquantatreenne era conosciuto per la sua attività di aiuto allenatore presso l’AMA Brenta Calcio . Il presidente Filippo Patetta lo ricorda così: «Una grave perdita. Fino a quando la sua malattia glielo ha permesso era aiuto allenatore , saltando solo la stagione 2019- 2020. Una persona bravissima e sempre disponibile. Ha seguito la squadre giovanili del Ceva e  affiancò anche  Suria alla guida della prima squadra anni fa».

Massimiliano lascia il figlio Matteo, i genitori Clara e Romano e il fratello Daniele.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl