MENU

Turismo, video cartoline per promuovere la "Granda," riprese Atl nel Monregalese

Iniziativa dell'Azienda turistica: bike, tesori da valorizzare, Belvedere a Mondovì, Santuario di Vicoforte

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Turismo, video cartoline per promuovere la "Granda," riprese Atl nel Monregalese

MONREGALESE - Cosa ci fanno le telecamere a spasso per le bellezze del territorio Monregalese? Video cartoline promozionali. Le sta realizzando l’ATL del Cuneese “Perché l’estate 2020 è una scommessa – dice il presidente Mauro Bernardi - , che se ci giochiamo bene vinceremo anche per i prossimi anni”. Ovvero l’azienda per il turismo ha deciso di investire in promozione del territorio con un’intensa campagna promozionale. Le produzione delle video cartoline è il primo passo. “Le stiamo girando in tutte le nostre vallate. - spiega il presidente - Non si tratta di promozione di un luogo in particolare, ma di valorizzare l’intero nostro territorio attraverso immagini ad alta intensità emozionale”. Le video cartoline avranno un duplice formato: la versione lunga sarà di 3 minuti, lo spot da 30’’. Le immagini mostreranno alcuni esempi di cosa famiglie, visitatori e turisti sportivi possono trovare in Granda. Nello specifico del Monregalese gli attori hanno pedalato lungo la Via delle Cappelle, condotto visite urbane al Belvedere di Mondovì piuttosto che al Santuario di Vicoforte. Volato in mongolfiera, visitato rifugi e grotte. “Lo spot – precisa Bernardi - , inviterà a scoprire quanto la terra monregalese sia in grado di offrire. Sarà poi nostro compito svelare a pieno a coloro che verranno a visitarci l’intero territorio, in tutte le sue innumerevoli sfaccettature”. La campagna prevede un’intensa azione mediatica per suscitare l’interesse sia nei confronti dei turisti di prossimità, sia al di fuori dai confini regionali. “Quest’anno non potremo contare sul turismo straniero: dobbiamo coinvolgere e attrarre i nostri vicini di casa, con particolare attenzione alla Liguria, che è sempre stato un nostro bacino di utenza privilegiato”. La campagna si strutturerà quindi sia su mezzi di comunicazione locali, sia su testate nazionali. “Il 2020, nonostante i danni causati finora, potrebbe essere l’anno buono per il territorio – dice Bernardi - , ma bisogna promuoverlo nei tempi giusti. Ad oggi le famiglie non hanno ancora preso decisioni per le vacanze estive e tutto dipenderà dalla possibilità di potersi muovere tra le regioni. Nel mese di giugno noi saremo dunque pronti per suggerire le nostre montagne per una vacanza in un ambiente incontaminato e sicuro”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl