MENU

Riaperture in Piemonte: da sabato via libera agli impianti di risalita

Anche alla formazione professionale - Ai sindaci la facoltà di autorizzare la ripartenza dei luna park

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Riaperture in Piemonte: da sabato via libera agli impianti di risalita

Il nuovo impianto di Prato Nevoso

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ha firmato venerdì pomeriggio l’ordinanza che dispone, a partire da sabato 6 giugno la ripartenza dei corsi di formazione professionale in presenza (dove non possibile eseguirli a distanza), degli impianti di risalita e la possibilità per i sindaci di autorizzare nei propri comuni la riapertura di giostre e luna park.

Nel pomeriggio è stato inoltre trasmesso alla Regione dal Ministero della Salute il report settimanale N.3 di monitoraggio della Fase 2 che conferma per il Piemonte una situazione positiva con valori entro le soglie di riferimento, un basso livello di rischio e una incidenza ridotta rispetto alla settimana precedente.

Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem, in merito alla riapertura degli impianti a fune: "Saranno le Regioni, nell'ambito delle rispettive competenze, ad attivarsi per sbloccare la riapertura degli impianti di risalita in montagna, assicurando  la ripresa delle attività turistiche, trasportistiche e commerciali verso la stagione estiva. Ringrazio il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per la nota firmata dal Capo di gabinetto del Ministro Alberto Stancanelli, e ringrazio per il lavoro il Consigliere del Governo per la Montagna Enrico Borghi, che ha sbloccato le riaperture, come anche Uncem e le Associazioni degli Impiantisti, in primis Arpiet, Anef, Federfuni, avevano sollecitato. Le Regioni interessate possono introdurre da subito misure derogatorie rispetto a quelle disposte con Dpcm 33 del 16 maggio 2020, che aveva stabilito che gli impianti a fune dovevano restare chiusi fino al 14 giugno 2020. Con Borghi, Uncem ringrazia anche i Ministri Boccia e De Micheli. Ora gli impiantisti definiranno regole per la prevenzione sanitaria e del contagio, e lavoreranno per programmare la stagione estiva, forte di una ottima previsione sui flussi turistici, ma anche quella invernale. Uncem e tutto il sistema degli Enti locali saranno al loro fianco".

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl