MENU

Coni Piemonte: 550mila euro per aiutare le società sportive dilettantistiche

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Coni Piemonte: 550mila euro per aiutare le società sportive dilettantistiche

Nella foto, Gianfranco Porqueddu, presidente del Coni Piemonte

Il Coni Piemonte ha illustrato sulla piattaforma Zoom il bando per l’assegnazione straordinaria di contributi alle associazioni e società sportive dilettantistiche a sostegno dell'attività giovanile e promozionale per il 2020. L’importo complessivo sarà di 550.000 euro (metà del patrimonio del CONI regionale, sbloccato da Malagò ad inizio maggio) e le domande dovranno pervenire alla segreteria del Comitato Regionale del CONI via e-mail, entro e non oltre le ore 12 di giovedì 18 giugno, unicamente per il tramite dei Comitati Regionali delle Federazioni Sportive Nazionali, delle Discipline Sportive associate e degli Enti di Promozione Sportiva. Il contributo per ogni singola società sarà compreso tra 1.000 e 5.000 euro e sarà determinato proporzionalmente alla posizione in graduatoria, sulla base delle risorse disponibili e del numero delle domande ammesse.

Il presidente Gianfranco Porqueddu così ha illustrato la situazione: «Dopo il benestare di Malagò all’utilizzo di metà del patrimonio, le modalità operative sono state diramate il 3 giugno e cinque giorni abbiamo mandato la circolare ai vari enti con il regolamento adattato al Piemonte». A spiegarlo il presidente della FIGC Piemonte Stefano Mossino: «Cinque saranno i criteri: consistenza qualità dei vivai, qualità talenti sportivi espressi, qualità attività giovanile svolta, attività giovanile promozionale e partecipazione progetti attività giovanili Coni. Tre invece i parametri: atleti del settore giovanile agonistico, numero gare disputate e risultati conseguiti. Il punteggio minimo sarà di 50 per ottenere il contributo. Vi potranno accedere solo le società dilettantistiche».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl