MENU

Elettrodotto Lesegno – Ceva: partite le procedure di "asservimento" dei terreni

La Riva Acciaio ha chiesto la connessione alla rete - Nuova linea: 6,5 km di lunghezza e 23 tralicci

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Elettrodotto Lesegno – Ceva: partite le procedure di "asservimento" dei terreni

Riva Acciaio, lo stabilimento di Lesegno

LESEGNO – La pandemia aveva fermato le procedure per la costruzione della nuova linea ad alta tensione (132 kV) che sarà costruita dalla società Terna tra Ceva, Lesegno e San Michele Mondovì. Ora la pubblicazione di un’intera pagina sul quotidiano nazionale “La Stampa”, lunedì (a pagina 18), avvisa che sono partite le procedure di “asservimento per pubblica utilità” e si concluderanno alle ore 10,40 del 30 luglio. Vuol dire che i venti soggetti (ditte e persone fisiche) elencate nell’avviso dovranno prevedere parti di terreni a beneficio dell’opera. L’elenco comprende soggetti nel Comune di Ceva e nel Comune di Lesegno.

IL TRACCIATO

L’elettrodotto collegherà la cabina primaria di Ceva, in località Piana, alla Riva Acciaio di Lesegno L’opera rientra nel “Piano di Sviluppo della Rete di Trasmissione Nazionale (Rtn)”, approvato dal Ministero delle Attività Produttive. La Riva Acciaio stessa ha avanzato richiesta di (...)

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl