MENU

Mondovì realizzerà la piscina all’aperto grazie a 300 mila euro della Fondazione Crc

Intervento in collaborazione con il Comune – Risorse per potenziare il centro polivalente di Sant’Anna

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì realizzerà la piscina all’aperto grazie a 300 mila euro della Fondazione Crc

Nelle foto, il presidente Genta (a sinistra) ed il vice Ezio Raviola, di Mondovì

MONDOVÌ – La Fondazione Crc finanzierà con 300 mila euro la piscina all’aperto di Mondovì. Lo ha deliberato il consiglio di amministrazione presieduto da Giandomenico Genta. La zona individuata dal Comune, inizialmente, era il terreno accanto all’impianto di corso Europa, ma l'ipotesi, oggi, è che si usi un appezzamento nella frazione di Sant'Anna. In una nota si legge che “visti gli ottimi risultati raggiunti nella chiusura del bilancio 2019, ha deciso di finanziare quattro progetti straordinari su ognuna delle quattro aree prioritarie di intervento. I progetti, ognuno con una dotazione di 300 mila euro, sono stati individuati e definiti dalle Amministrazioni comunali di Alba, Bra, Cuneo e Mondovì”. Nella città del Monregalese “per la realizzazione di un impianto natatorio all’aperto a potenziamento del centro polivalente già esistente in frazione Sant’Anna Avagnina. - Ad Alba per il recupero del fabbricato nell’area dell’ex caserma Govone, destinato ad attività di accoglienza e socializzazione per ragazzi e bambini con disabilità, in stretta sinergia con mondo scolastico, associativo e servizi sociosanitari. A Bra per la valorizzazione del Movicentro cittadino, struttura di intercambio modale di trasporto, con finalità pubblica di presentazione delle eccellenze di Bra e del braidese. A Cuneo per la valorizzazione e riqualificazione del Palazzetto dello sport.

“Il grande risultato ottenuto con la chiusura dello scorso bilancio permette oggi di destinare 1,2 milioni di euro straordinari a interventi velocemente cantierabili e strategici per le nostre comunità-  ha dichiarato il presidente della Fondazione CRC, Giandomenico Genta -. Grazie alla capacità di generare, con l’attento investimento del nostro patrimonio, risorse erogative significative, siamo in grado di restituire energie preziose alle città di Alba, Bra, Cuneo e Mondovì, a sostegno di progettualità che incidono sulla vita di tutti i cittadini”.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl