MENU

Infezioni ospedaliere: «La mia sfida, da biologa, per sconfiggere i batteri che resistono agli antibiotici»

INTERVISTA  a Michela Quatela del laboratorio di Microbiologia dell'ospedale Regina Montis Regalis

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Infezioni ospedaliere: «La mia sfida, da biologa, per sconfiggere i batteri che resistono agli antibiotici»

MONDOVì - Isolato da sangue, per la prima volta in Italia un ceppo di Klebsiella pneumoniae Sequence Type (ST) 101, produttore delle carbapenemasi (enzimi resistenti a una classe di antibiotici molto utilizzati in ospedale). Il tutto avviene all’ospedale di Mondovì, nel Laboratorio di Microbiologia grazie allo staff della biologa Michela Quatela.  Siamo nel campo dell’antibiotico-resistenza, che preoccupa non poco i clinici e impegna i laboratori. Di infezioni ospedaliere si contano circa 530 mila casi in Italia ogni anno, ultimo Paese in Europa. Sono 33 mila ogni anno le persone che in Europa muoiono a causa di infezioni, quasi un terzo solo nel nostro Paese, agli ultimi posti nella classifica europea. Abbiamo (...)

EDIZIONE DI MERCOLEDì 29 LUGLIO 2020

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl