MENU

Scuola, le nuove linee guida per i bambini da 0 a 6 anni: mascherine per gli operatori, no termoscanner

L’assessore comunale Robaldo (Mondovì): «Confidiamo di poterle applicare: importante garantire il servizio»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Scuola, le nuove linee guida per i bambini da 0 a 6 anni: mascherine per gli operatori, no termoscanner

La Conferenza Unificata ha dato l'ok al documento di indirizzo e orientamento per la ripresa delle attività in presenza per la fascia 0-6". L’ha annunciato su Facebook la vice ministra dell'Istruzione Anna Ascani.

Mascherine per gli operatori, ambienti igienizzati

Nel documento che riguarda la ripresa dell'attività in presenza per i bambini di età inferiore ai 6 anni è esplicitato che non è previsto l'obbligo di mascherina. Mentre per il personale c'è l'obbligo di indossarla. "Per il personale, oltre la consueta mascherina chirurgica, potrà essere previsto l'utilizzo di ulteriori dispositivi – guanti in nitrile e dispositivi di protezione per occhi, viso e mucose) nelle varie attività, incluso il cambio dei pannolini. Tutti gli ambienti, gli arredi e i materiali devono essere opportunamente igienizzati". È uno dei passaggi delle linee guida da 0 a 6 anni per la scuola discussi oggi nella conferenza Stato-Regioni.

«Ho visto le notizie relative all'emissione delle linee guida per i servizi educativi 0/6 anni – dice Luca Robaldo, assessore all’istruzione del Comune di Mondovì. È un passo importante che, sinceramente, non era più rinviabile. Leggeremo con attenzione e confidiamo di poterle applicare. Per noi è fondamentale garantire il servizio, e la sua sicurezza, a tutte le famiglie».

Che cosa dicono le linee - guida

Le linee guida, con la regia del ministro Boccia, sono state approvate da tutti i governatori delle Regioni, anche se sono state aggiunte alcune raccomandazioni. Si è discusso – secondo quanto si apprende – della possibilità di un'ulteriore valutazione entro il 25 agosto sulle mascherine, e potrebbe esserci un'ulteriore valutazione sul controllo della temperatura.

"La precondizione per la presenza nei servizi educativi e nelle scuole dell'infanzia di bambini, genitori o adulti accompagnatori e di tutto il personale a vario titolo operante è: l'assenza di sintomatologia respiratoria o di temperatura corporea superiore a 37.5 C anche nei tre giorni precedenti; non essere stati in quarantena o isolamento domiciliare negli ultimi 14 giorni; non essere stati a contatto con persone positive, per quanto di propria conoscenza, negli ultimi 14 giorni".

No termoscanner

Non ci saranno infatti termoscanner installati all'ingresso delle strutture. "Chiunque – si sottolinea nelle linee guida 0-6 anni – ha sintomatologia respiratoria o temperatura corporea superiore a 37.5 C dovrà restare a casa". Inoltre: "La presenza di un caso confermato di infezione da SARS-COV-2 nella struttura, necessiterà l'attivazione di un monitoraggio attento da avviare in stretto rapporto con tutto il personale e i bambini dovranno praticare frequentemente l'igiene delle mani, utilizzando acqua e sapone o soluzioni/gel a base alcolica in tutti i momenti raccomandati".

Gli ingressi scaglionati

Un capitolo delle linee guida da 0-6 approvate durante la conferenza Stato-Regioni riguarda "l'accoglienza e ricongiungimento". Se le strutture lo consentono bisogna prevedere ingressi differenziati dai punti d'uscita. E solo un genitore potrà accompagnare il figlio all'interno dell'edificio.

 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl