MENU

Mondovì rinuncia anche ai "Feu d' la Madona"

Il Comune: «La proroga dello stato di emergenza rende impossibile il rilascio delle autorizzazioni necessarie»

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Mondovì rinuncia anche ai "Feu d' la Madona"

Nella foto di Alessandro Pettiti, i tradizionali Fuochi visti da piazza Maggiore

«L’amministrazione comunale di Mondovì annuncia con molto rammarico di dover rinunciare ai tradizionali “Feu dla Madona”, organizzati tradizionalmente in occasione della Festa patronale». Questo il comunicato della Città di Mondovì. In seguito alla proroga dello stato di emergenza sanitaria da covid-19, come rammentato dal Questore di Cuneo con apposita nota del 30 luglio scorso, “non potranno essere rilasciate licenze di accensione dei fuochi di artificio su tutto il territorio provinciale”.

«Il Comune – dichiarano il sindaco, Paolo Adriano, e l’assessore alle Manifestazioni, Luca Olivieri – si era come sempre attivato per l’organizzazione di questo spettacolo pirotecnico che sta a cuore a tutti i monregalesi e che, fino all’ultimo, abbiamo sperato di poter mantenere. A seguito della proroga dello stato di emergenza, purtroppo non è stato così. Una rinuncia che pesa, ma che ci farà apprezzare ancor più gli appuntamenti della nostra tradizione negli anni a venire».

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl