MENU

Covid: albergo di Prato Nevoso disposto ad ospitare migranti positivi asintomatici. La Regione dice No

La posizione di Confindustria Cuneo

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Covid: albergo di Prato Nevoso disposto ad ospitare migranti positivi asintomatici. La Regione dice No

Non sarà a Prato Nevoso che verranno accolti migranti positivi al covid. Lo dicono dalla Regione Piemonte il presidente della giunta Fabio Carosso e l'assessore alla sanità Luigi Icardi. Una presa di posizione che segue la manifestazione di interesse da parte di un albergatore ad ospitare un covid hotel, una struttura per persone affette da covid ma asintomatiche e che non hanno una casa dove trascorrere l'isolamento. L'ente piemontese sarebbe al lavoro con tutti gli attori del territorio, dalla Prefettura all'Asl, per trovare una soluzione alternativa condivisa. Ma è sicuro che l'intenzione sia escludere località in piena stagione turistica. "Confindustria Cuneo ha preso posizione, nel massimo rispetto del ruolo decisionale delle istituzioni in questa vicenda, segnalando come Prato Nevoso davvero non sia una mèta ottimale per l’accoglienza di questi migranti - dicono i vertici dell’associazione datoriale -,  è importante che tutta la società sia consapevole che occorre prendersi carico del problema dei Covid positivi asintomatici presenti in provincia di Cuneo, senza chiudere gli occhi e sperare che non tocchi il proprio paese o la propria città. Ma bisogna valutare non solo l’aspetto sanitario e di sicurezza nella scelta di una location adatta, anche l’impatto economico. La scelta di Prato Nevoso ricade su una delle località turistiche che più ha visto investimenti pubblici e privati sul turismo invernale. Con una provincia così estesa, auspichiamo che si trovi una soluzione che non metta a rischio una delle poche fonti di reddito della nostra montagna". 

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl