MENU

Soprintendenza e carabinieri Beni Culturali: sopralluogo a Bagnasco e nei luoghi dell'alluvione per i ponti medievali danneggiati dal maltempo

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Soprintendenza e carabinieri Beni Culturali: sopralluogo a Bagnasco e nei luoghi dell'alluvione per i ponti medievali danneggiati dal maltempo

I tecnici a Bagnasco controllano lo stato del ponte medievale

BAGNASCO - Giovedì mattina alcuni funzionari della Sovrintendenza hanno fatto visita a Bagnasco per verificare la situazione del ponte medievale simbolo del paese. Con loro anche i carabinieri del Nucleo Beni culturali.
Obiettivo: preparare le schede delle emergenze architettoniche da inviare al ministero per valutare se attivare l’unità di crisi del ministero a livello regionale.
Il sindaco Beppe Carazzone: «Abbiamo già il progetto esecutivo, che può essere appaltato a breve, che prevede gli interventi sul Tanaro: l’arretramento della strada e della scarpata, e il consolidamento delle arcate sul canale irriguo a monte del ponte e la demolizione del roccione a destra dopo la passerella, per permettere all’acqua di defluire in un letto più ampio ed evitare che salga troppo sul ponte. Si tratta di parte del progetto generale regalato da Fassa Bortolo al Comune, che prevede interventi per 10 milioni di euro: uno scolmatore dietro la casa della famiglia Rosso, ingloba il torrente Gambologna e fa defluire il Tanaro 100 metri a valle del ponte».
I tecnici della Sovrintendenza hanno fatto tappa anche a Garessio e Pamparato.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl