MENU

Ceva chiude il pronto soccorso anche di giorno: c’è bisogno di personale a causa della progressione dell’epidemia

Sospesi ricoveri e ambulatori non urgenti

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Ceva chiude il pronto soccorso anche di giorno: c’è bisogno di personale a causa della progressione dell’epidemia

Nella foto, il pronto soccorso dell'ospedale di Ceva

CEVA – Chiude il pronto soccorso di Ceva anche di giorno. Dopo pochi giorni di stop notturno, ora il punto di emergenza della struttura a San Bernardino chiuderà durante tutte le 24 ore. Lo ha stabilito l’Unità di Crisi regionale insieme al Dipartimento interaziendale funzionale a valenza regionale. La ragione: “c’è l’imperativo etico – sociale di impiegare nel modo più efficiente possibile le risorse disponibili, mantenendo la risposta alla domanda di salute dei cittadini”. Pesano la rapida progressione dell’epidemia covid- 19 nella Regione Piemonte, la situazione critica del sistema di emergenza territoriale e della rete dei Dea e pronto soccorso, l’incremento esponenziale del fabbisogno di ricoveri (in particolare per le degenze ordinarie) e la carenza di personale. Ceva è l’unico pronto soccorso chiuso in questo periodo in provincia di Cuneo, gli altri sono Giaveno, Venaria, Nizza Monferrato, Lanzo, Carmagnola e Cuorgnè.

Sono inoltre sospese le attività ordinarie di ricovero ed ambulatoriali non urgenti, con esclusione di quelle relativa e patologie oncologiche.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl