MENU

Padre e figlio residenti a Mondovì arrestati dalla Polizia

Accusati di una serie di furti nei supermercati, anche a Ceva e Margarita

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Padre e figlio residenti a Mondovì arrestati dalla Polizia

MONDOVì/CEVA - “Repetita iuvant” perchè uno degli arrestati, di Mondovì, era già stato arrestato nel 2019 per furto. Ora padre e figlio (Cabir Aimo, 46 anni e Alex, 22), di origine sinti, sono stati arrestati dai poliziotti della Questura di Cuneo e dalla Polizia Stradale perchè accusati di una serie di furti nei contri commerciali di Cuneo, Torino e Margarita, e a Ceva, all’In’s. In realtà l’indagine è scattata a fine settembre, quando a Cherasco, alla Dimar, ad una signora sono stati rubati 2.500 euro in contati ed uno smartphone. Almeno altri 5 furti sono attribuiti ai due monregalesi. Identificati dalle immagini della videosorveglianza e pedinati, sono stati fermati a Ceva subito dopo aver spaccato il finestrino di un’auto rubando una borsetta. I fatti ad inizio ottobre, con l’inseguimento concluso al casello autostradale di Carrù. Cabri Aimo è ora al Cerialdo di Cuneo, il figlio ai domiciliari.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl