MENU

"Ristori bis” approvato: congedi e bonus nelle zone rosse - Risorse anche per chi ha figli alle medie e per le famiglie con disabilità ed ambulanti

CONDIVI QUESTA NOTIZIA:
Ristori bis” approvato: congedi e bonus nelle zone rosse - Risorse anche per chi ha figli alle medie e per le famiglie con disabilità ed ambulanti

Il Consiglio dei Ministri ha approvato nella notte il decreto legge ristori bis per il sostegno alle attività economiche più colpite dalle misure anti-diffusione del Covid-19. Sono previste agevolazioni per il pagamento delle imposte e degli affitti e l'ampliamento delle categorie che beneficiano dei finanziamenti a fondo perduto. II provvedimento vale 2,5 miliardi.

LE MISURE

Contributo raddoppiato rispetto all'estate per 57 nuove categorie di attività che dovranno chiudere perché operano nelle 'zone rosse', prevede la bozza, che aumenta dal 150% al 200% il ristoro per bar, pasticcerie e gelaterie che si trovino in zone rosse o arancioni.   La nuova lista di codici Ateco allegata al provvedimento include i negozi (dall'abbigliamento agli elettrodomestici fino ai sexy shop), gli ambulanti (visto che anche i mercati sono chiusi), gli estetisti e gli altri servizi alla persona, compresi chi fa piercing e tatuaggi. Nella lista anche i servizi per gli animali (canili, dogsitter, toelettatura) e le agenzie matrimoniali. Poi congedi retribuiti al 50% e bonus babysitter da 1000 euro per aiutare le famiglie delle zone rosse, con i figli alle medie ma a casa in didattica a distanza, tra le altre novità previste dalla bozza del decreto. I congedi potranno essere richiesti se non è possibile lo smart working per l'intera durata della chiusura delle scuole. Potranno richiederli anche le famiglie con disabili in caso di chiusura delle scuole o dei centri diurni, indipendentemente dall'età dei figli. Il bonus babysitter potrà essere invece richiesto dagli autonomi (iscritti alla gestione separata) e non si potrà utilizzare in caso di "prestazioni rese da familiari". Sarà anche incompatibile con il bonus asilo nido. I 1000 euro si potranno utilizzare sempre attraverso il libretto famiglia e per tutto il tempo in cui le scuole resteranno in didattica a distanza.

AFFITTI, IMU E PREVIDENZA DEI DIPENDENTI

Il dl introduce il credito d'imposta sugli affitti commerciali nelle zone rosse, sospende il pagamento della seconda rata Imu e dei contributi previdenziali dei dipendenti per tutte le attività commerciali.

ACCONTI RINVIATI PER LE PARTITE IVA

Vengono rinviati gli acconti di novembre delle imposte sui redditi e dell’Irap per tutte le partite Iva delle zone rosse che dovranno chiudere, “indipendentemente dalla diminuzione del fatturato o dei corrispettivi”. Con il provvedimento quindi si elimina, per le categorie più colpite dalla stretta, il vincolo previsto dal decreto Ristori che rinviava da novembre al 30 aprile 2021 gli acconti per i soggetti Isa e forfettari con perdite almeno del 33%.

IL MECCANISMO PER I RIMBORSI

Il complicato meccanismo di rimborsi che il governo sta costruendo segue due binari. Da un lato, estendere i ristori ai settori che saranno colpiti dalle nuove misure restrittive a livello nazionale, come ad esempio i centri commerciali che devono chiudere nel weekend o i musei, ma anche a tutti quei comparti che sono rimasti tagliati fuori dagli aiuti come i bus turistici, gli ambulanti, il settore del wedding o le pizzerie e le rosticcerie, penalizzate dal coprifuoco che scatterà alle 22.

Dall'altro, integrare gli indennizzi per le attività che hanno già ricevuto i ristori e che saranno ulteriormente colpite dalle restrizioni come bar e ristoranti, già costretti a chiudere alle 18, e che dovranno fermare del tutto l'attività nelle zone rosse. L'impianto è quello già previsto: contributi a fondo perduto, parametrati a quelli di primavera, con bonifico automatico per chi li ha già ricevuti e, dietro presentazione di domanda, quindi con tempi più lunghi, per i nuovi beneficiari; la cancellazione della seconda rata Imu, gli sgravi sugli affitti per tre mesi e la sospensione dei versamenti contributivi.

Ulteriori informazioni sull'edizione cartacea

Edicola digitale

Sfoglia

Abbonati

le più lette

LE ALTRE NOTIZIE

Powered by Gmde srl